01:01 14 Maggio 2021
Difesa
URL abbreviato
716
Seguici su

Il Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu, parlando alla cerimonia di consegna dei diplomi dei piloti dell'esercito israeliano, ha accennato al fatto che Israele non esclude l'azione militare contro l'Iran quando.

"Non permetteremo all'Iran di acquisire armi nucleari. Non prendiamo alla leggera le minacce che ci vengono fatte, né le evitiamo. La nostra politica è chiara e coerente: chiunque cerchi di farci del male subirà un colpo devastante", ha detto Netanyahu.

Il premier ha avvertito che "di fronte al pericolo, l'Aeronautica Militare è pronta ad agire energicamente, a qualsiasi distanza, in qualsiasi campo e contro qualsiasi obiettivo".

Ha inoltre promesso la fermezza di Israele contro il programma nucleare dell'Iran e il suo radicamento in Siria: "Continueremo ad agire contro i tentativi dell'Iran e dei suoi rappresentanti di stabilire basi militari in Siria. Non scenderemo a compromessi su questo tema", ha detto.

Le immagini satellitari ottenute la scorsa settimana dall'agenzia AP hanno confermato che i lavori di costruzione presso l'impianto nucleare sotterraneo di Fordo in Iran continuano e con loro il programma di armamento atomico della Repubblica Islamica.

A proposito del nucleare iraniano, l'ambasciatore del Paese a Mosca Kazem Jalali ha affermato che l'Iran è in possesso di molte prove tangibili del coinvolgimento di Israele nell'uccisione del fisico nucleare Mohsen Fakhrizadeh.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook