22:42 15 Gennaio 2021
Difesa
URL abbreviato
4151
Seguici su

Giovedì, il Pentagono ha schierato dei bombardieri strategici B-52 con capacità nucleare in Medio Oriente come "un messaggio diretto" all'Iran. Teheran ha ripetutamente messo in guardia Washington dal violare il suo spazio aereo, abbattendo in modo dimostrativo un drone spia statunitense sullo Stretto di Hormuz nel giugno 2019.

L'Iran reagirà con la forza alla minima violazione del suo spazio aereo, Brig. Lo ha annunciato il generale Qader Rahimzadeh, vice comandante della base di difesa aerea di Khatam al-Anbia, il quartier generale centrale delle difese aeree iraniane.

"Lo spazio aereo del paese è tra le nostre linee rosse e, come anche i nemici hanno sperimentato in passato, la più piccola violazione sarà accolta con una risposta schiacciante e infuocata delle forze di difesa aerea", ha detto Rahimzadeh, riporta Tasnim.

Il vice comandante ha informato i suoi omologhi statunitensi che le capacità di sorveglianza aerea della Repubblica islamica sono sufficienti a coprire "l'intera gamma di movimenti" di qualsiasi forza aerea regionale ed extra-regionale, compresi i bombardieri statunitensi che il Pentagono ha recentemente schierato per volare in missioni a 150 km dalle frontiere dell'Iran.

Giovedì, Washington ha annunciato il dispiegamento di due bombardieri strategici B-52H Stratofortress, in grado di trasportare munizioni sia convenzionali che nucleari, dalla base aerea di Barksdale in Louisiana al Medio Oriente in una missione di 36 ore. Si dice che i bombardieri abbiano sorvolato l'Arabia Saudita, il Bahrein e il Qatar durante l'operazione, e il loro volo è stato descritto esplicitamente come un "messaggio diretto di deterrenza" all'Iran. È stato riferito che caccia sauditi, bahreiniti e qatarioti hanno volato a fianco dei B-52 durante alcune parti del loro viaggio.

Rahimzadeh ha assicurato che tutta l'attività aerea vicino all'Iran era sotto costante sorveglianza per qualsiasi attività ostile, dicendo che "le difese aeree iraniane monitorano i loro movimenti momento per momento", e aggiungendo che "la difesa aerea analizza questi movimenti e concepisce e implementa piani proporzionali dopo aver appreso sui (potenziali) bersagli e comportamento dei nemici".

Le capacità di difesa aerea dell'Iran

L'Iran è dotato di di radar ad allineamento a fase 3D montabili su veicoli in grado di rilevare piccoli aerei, droni e persino veicoli micro-aerei (MAV) a sistemi strategici 3D a più fasi con raggio d'azione tra 400 e 800 km. La Repubblica islamica ha anche un programma di sorveglianza spaziale attivo, con il suo satellite militare Noor che ha recentemente scattato immagini ad alta risoluzione della base del comando centrale degli Stati Uniti ad Al-Udeid, in Qatar, in seguito alla derisione dei funzionari del Pentagono sul fatto che il satellite sia una semplice webcam nello spazio".

A settembre, le guardie rivoluzionarie iraniane hanno inaugurato un parco aerospaziale nazionale a Teheran, mostrando i risultati della nazione mediorientale nella difesa aerospaziale con missili, razzi, radar, elettronica di difesa, droni e satelliti. La mostra include con orgoglio i resti del drone spia Northrop Grumman RQ-4 Global Hawk degli Stati Uniti, abbattuto dall'Iran con il nuovo sistema Khordad 3 SAM dopo che il drone aveva violato lo spazio aereo iraniano sullo Stretto di Hormuz nel giugno 2019.

Correlati:

L'Iran giustizia direttore di agenzia d'informazione per incitamento a proteste anti-governative
Lavrov sottolinea maggiore cooperazione economica con Iran nonostante sanzioni e pandemia
Esecuzioni e avvertimenti, Israele e Sauditi mirano a Biden e colpiscono l'Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook