00:08 17 Gennaio 2021
Difesa
URL abbreviato
123
Seguici su

Gli S-400 sono stati testati per la prima volta dalla Turchia lo scorso 23 di ottobre, come è stato confermato dal presidente Erdogan.

Il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan ha definito "una mancanza di rispetto" l'eventuale introduzioni di sanzioni contro Ankara a causa dell'acquisto dei sistema di difesa anti-aerea S-400.

"La Turchia è un Paese NATO, gli Stati Uniti sono ugualmente un Paese NATO. La Turchia è uno dei cinque Paesi più importanti dell'Alleanza, dunque non è un Paese ordinario. Se prima Trump o Obama parlavano in modo fiero di avere un Paese come la Turchia nella NATO, ora gli USA utilizzano la CAATSA contro la Turchia. E' una mancanza di rispetto nei confronti di un partner molto importante della NATO", ha dichiarato il leader turco all'emittente Habertürk.

La CAATSA è la legge approvata dal Congresso americano e firmata dal presidente atta a contrastare gli avversari degli Stati Uniti d'America tramite l'applicazione di sanzioni economiche.

Sanzioni contro la Turchia?

Alcuni media americani, tra cui il Washington Post, hanno affermato questo giovedì che l'amministrazione americana si starebbe preparando ad annunciare delle sanzioni anti-turche nei prossimi giorni.

La questione degli S-400 alla Turchia

La consegna delle prime batterie S-400 hanno provocato una crisi diplomatica tra Ankara e Washington, che ha chiesto al Paese anatolico di rinunciare all'acquisto di tali sistemi di difesa anti-aerea in favore dei Patriot americani. La Turchia si è finora rifiutata di adempiere a tale richiesta.

Lo scorso 23 ottobre il presidente Erdogan ha confermato che la Turchia aveva effettuato le prime prove dei suoi S-400.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook