23:51 13 Maggio 2021
Difesa
URL abbreviato
0 270
Seguici su

Il caccia russo Su-30 ha intercettato oggi aerei da ricognizione statunitensi e francesi sul Mar Nero, ha riferito ai giornalisti il ​​Centro di controllo di difesa nazionale della Federazione Russa.

Secondo il centro, il 7 dicembre i radar russi hanno rilevato velivoli aerei in avvicinamento verso il confine russo sulle acque internazionali del Mar Nero.

"Per identificare gli obiettivi aerei e scongiurare violazioni dei confini di Stato, un caccia Su-30 è stato fatto decollare dalle forze di difesa aerea del Distretto Militare Meridionale. L'equipaggio del caccia russo ha identificato gli obiettivi aerei come l'aereo da ricognizione strategico RC-135, l'aereo di rifornimento dell'aviazione americana KS-135 e l'aereo da ricognizione C.160G delle forze aeree francesi. Il jet li ha scortati sul Mar Nero", si legge nella nota del centro.

Dopo che gli aerei militari stranieri si sono allontanati dal confine russo, il caccia ha fatto ritorno alla sua base di dislocazione permanente.

Voli di pattugliamento Nato in prossimità dei confini russi

Gli aerei della NATO hanno intensificato le attività di ricognizione vicino al confine russo nell'ultimo mese. Il capo della Direzione operativa centrale dello Stato maggiore russo, il generale Sergey Rudskoy, aveva dichiarato in precedenza che aerei da ricognizione stranieri effettuano il 40% in più delle operazioni nella regione del Mar Nero rispetto all’anno scorso.

Tags:
Difesa, Sicurezza, Russia, Francia, USA, Aviazione, Mar Nero
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook