08:26 27 Febbraio 2021
Difesa
URL abbreviato
0 12
Seguici su

La Turchia confida che la nuova amministrazione statunitense sarà pronta a discutere l'acquisto di sistemi di difesa aerea russi S-400 da parte di Ankara, ha affermato il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu.

Cavasogli è intervenuto nel corso della sesta edizione del forum regionale Mediterranean Dialogues di Roma, che si svolge quest'anno in videoconferenza.

"Durante la precedente amministrazione statunitense abbiamo avuto una criticità causata dagli S-400. I presidenti Erdogan e Trump hanno avuto un buon dialogo e un rapporto franco, discutendo di tutte le questioni. Sfortunatamente, questo problema è rimasto. Abbiamo offerto agli Stati Uniti di formare un gruppo di lavoro su S-400 sotto l'egida della NATO, la NATO ha sostenuto questa idea per valutare nostra preoccupazione e posizione riguardo all'S-400, ma gli Stati Uniti hanno respinto questa proposta", ha dichiarato il ministro nel il suo intervento.

Rispondendo ad una domanda sulla cooperazione militare con Mosca della giornalista di Rai 3 Maria Cuffaro, Cavusoglu ha fatto notare che mentre alla Turchia vengono poste domande sugli S-400, nessuno ricorda agli Stati Uniti e ad altri alleati perché non hanno venduto sistemi di difesa aerea per oltre dieci anni e perché hanno richiamato i sistemi Patriot quando la Turchia ne aveva bisogno particolare.

"Tutto ciò di cui abbiamo bisogno dall'attuale o dalla futura amministrazione è di prendere parte alla risoluzione della questione attraverso il dialogo invece del linguaggio delle minacce e delle sanzioni", ha sottolineato il ministro.
La fornitura di S-400 alla Turchia

Le consegne dei sistemi di difesa aerea dell'ultima generazione russi S-400, che hanno portato ad una crisi nelle relazioni tra la Turchia e gli Stati Uniti, sono state avviate a luglio 2019.

Washington ha chiesto ad Ankara di rinunciare all'accordo e di acquistare i sistemi americani Patriot, minacciando di ritardare o addirittura annullare la vendita dei caccia F-35 alla Turchia, nonché d'imporre sanzioni in conformità con il CAATSA (la legge sul "Contrasto agli avversari dell'America attraverso sanzioni"). Ankara ha rifiutato di fare concessioni e ha continuato i negoziati su un lotto aggiuntivo di S-400.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook