18:47 28 Novembre 2020
Difesa
URL abbreviato
3300
Seguici su

L'aviazione russa possiede una "triade" di bombardieri, tra cui il Tupolev Tu-95MS "Bear", il bombardiere strategico e marittimo Tupolev Tu-22M e il Tupolev Tu-160 "White Swan", nome in codice NATO "Blackjack".

War Zone ha analizzato un recente servizio fotografico del ministero della Difesa russo in cui i vengono mostrati i bombardieri più avanzati della Russia su una pista di un aeroporto con "una spaventosa schiera di munizioni" disposta di fronte a loro.

"Fino a ora ... ci sono state poche preziose opportunità di vedere i bombardieri strategici russi esposti accanto ai loro potenziali carichi bellici. Ciò è cambiato dopo la serie di foto recentemente rilasciata dal Ministero della Difesa russo", scrive il collaboratore Thomas Newdick, riferendosi al servizio fotografico del ministero della Difesa.

Le foto includono un bombardiere Tu-160, con 12 missili da crociera Kh-101/102 e 12 missili da crociera strategici Kh-55SM disposti di fronte a esso. I primi possono essere armati con testate nucleari e hanno una gittata compresa tra 2.000 km e 10.000 km, a seconda della configurazione. I Kh-55SM invece hanno un'autonomia stimata di circa 3.000 km e sono stati introdotti per la prima volta tra la metà e la fine degli anni '80, mentre si pensa che i Kh-101/102 abbiano siano apparsi all'inizio dal 2010 in poi, con la variante non nucleare utilizzata contro obiettivi terroristici in Siria

Тu-160
© Foto : Russian Defence Ministry
Тu-160

La seconda foto mostra un Tupolev Tu-95MS, il vero e proprio cavallo di battaglia che ha servito nelle forze armate sovietiche e russe dalla metà degli anni '50, e da allora ripetutamente aggiornato e migliorato. La foto include sei Kh-55SM e otto Kh-101/102 disposti davanti al bombardiere, con le bombe montate a bordo di punti d'aggancio esterni con un lanciatore rotante. Nonostante l'età dell'aereo, l'esercito russo non ha in programma di ritirarlo almeno fino al 2040.

Tu-95MS
© Foto : Russian Defence Ministry
Tu-95MS

La foto finale mostra il Tu-22M3, un design di bombardiere ad ala a geometria variabile utilizzato come bombardiere d'attacco strategico e marittimo dalle forze aerospaziali russe e in precedenza, dall'aviazione navale della flotta del Nord e del Pacifico. I missili del Tu-22M3 non vengono mostrati, con la presenza di un paio di bombe FAB-3000, oltre a due classi di munizioni più piccole.

War Zone sottolinea che il bombardiere, è in grado di trasportare fino a tre missili anti-nave Kh-22 di grandi dimensioni a lungo raggio, destinati a colpire grandi gruppi di attacco di portaerei e altre grandi formazioni navali. Inoltre può essere armato con un missile noto come il Kh-32 con una portata operativa fino a 1.000 km.

Тu-22М3
© Foto : Russian Defence Ministry
Тu-22М3

In definitiva, Newdick osserva che sebbene ciascuno dei bombardieri strategici russi sia stato progettato durante la Guerra Fredda, continua a "fornire una capacità militare utile e flessibile" rispetto ai missili strategici o balistici, le altre due sezioni della triade nucleare del paese. Il fatto che i bombardieri possano essere utilizzati per svolgere missioni convenzionali è un ulteriore vantaggio, ipotizza il commentatore.

Correlati:

Caccia russi intercettano due bombardieri strategici americani sul Mare di Bering - Video
Bombardieri strategici russi Tu-95MS effettuano volo sul Mar del Giappone e sull'Oceano Pacifico
Bombardieri strategici russi Tu-95MS scortati da caccia americani in Estremo Oriente - Video
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook