15:53 28 Novembre 2020
Difesa
URL abbreviato
Tensione nel Nagorno-Karabakh (122)
111
Seguici su

I capi dei dicasteri militari di Russia e Turchia Sergey Shoigu e Hulusi Akar hanno firmato un memorandum sulla creazione di un centro comune per controllare il cessate il fuoco nel Nagorno-Karabakh, ha riferito il ministero della Difesa russo.

"A seguito dei colloqui, è stato firmato un memorandum sulla creazione di un centro comune per controllare il cessate il fuoco e tutte le operazioni militari nella zona del conflitto del Nagorno-Karabakh", riporta in una nota il dicastero della difesa russo.

Secondo il ministero, Shoigu ha osservato che gli accordi raggiunti dai leader di Russia, Azerbaigian e Armenia e l'introduzione delle forze di pace russe hanno permesso di fermare lo spargimento di sangue e creare le condizioni per un ritorno ad una vita pacifica nella regione.

"La presenza delle forze di pace russe garantirà stabilità nella regione di crisi, fermerà i flussi di rifugiati e faciliterà il loro ritorno nei luoghi di residenza", ha sottolineato Shoigu.

Ha osservato che "la decisione di creare un centro di monitoraggio congiunto consentirà un controllo affidabile sul rispetto delle parti belligeranti della cessazione delle ostilità e costituirà una solida base per risolvere l'annoso conflitto".

Il centro comune sarà situato sul territorio dell'Azerbaigian, raccoglierà, sintetizzerà e verificherà le informazioni sul rispetto del regime di cessate il fuoco. Il centro diventerà l'organismo incaricato di processare eventuali denunce, domande o dubbi relativi alla violazioni degli accordi.

Nel corso della giornata aveva annunciato l'istituzione del centro di controllo congiunto russo-turco della tregua nel Karabakh il capo di Stato turco Recep Tayyip Erdogan.

Tregua nel Nagorno Karabakh

In precedenza i leader di Russia, Armenia e Azerbaigian avevano adottato una dichiarazione congiunta sul cessate il fuoco nel Nagorno-Karabakh. Secondo quanto affermato dal presidente russo Vladimir Putin, da martedì 10 novembre è iniziato un cessate il fuoco totale nel Nagorno-Karabakh, l'Azerbaigian e l'Armenia si sono fermati sulle loro posizioni occupate e devono scambiarsi i prigionieri di guerra.

Inoltre le forze di pace russe saranno schierate nel Karabakh. Il contingente di forze di pace della Federazione Russa nel Nagorno-Karabakh comprende 1.960 militari, 90 veicoli corazzati da trasporto, 380 unità di equipaggiamento militare.

Il premier armeno Nikol Pashinyan ha osservato nella sua dichiarazione su Facebook che questo accordo è stata una decisione estremamente difficile per lui. A sua volta Aliyev ha definito la firma del documento come una resa dell'Armenia. Secondo Aliyev, l'accordo è più vantaggioso per Baku, ora la fase militare è terminata ed è possibile concentrarsi ai negoziati e alle questioni politiche.

Tema:
Tensione nel Nagorno-Karabakh (122)
Tags:
Azerbaigian, Armenia, Nagorno-Karabakh, Situazione nel Nagorno-Karabakh, Turchia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook