07:25 02 Dicembre 2020
Difesa
URL abbreviato
129
Seguici su

Le società di difesa turche Meteksan Defense Inc. e Ares Shipyard hanno collaborato per realizzare il primo veicolo di superficie senza pilota armato (AUSV) di Ankara, dotato di intelligenza artificiale.

Ares Shipyard, con sede ad Antalya, e Meteksan Defense Inc., con sede ad Ankara, hanno annunciato in un comunicato stampa del 28 ottobre che la Turchia avrà il suo primo prototipo di AUSV a dicembre.

Il prototipo del programma AUSV, soprannominato ULAQ, ha un'autonomia di 400 chilometri e sarà in grado di navigare fino a 65 chilometri all'ora.

La nave sarà inoltre dotata di tecnologia di visione notturna e "un'infrastruttura di comunicazione crittografata che consente di utilizzare la piattaforma da veicoli mobili e quartier generale o da piattaforme marittime come portaerei o fregate".

"Lo spettro delle missioni includerà intelligence, sorveglianza e ricognizione (ISR), guerra di superficie, guerra asimmetrica, missioni di scorta e protezione delle infrastrutture strategiche", è stato dichiarato nelcomunicato stampa.

Un video concettuale dell'AUSV è stato pubblicato dalla Difesa pubblica il 29 ottobre, mostrando una versione illustrata dell'ULAQ.

L'ULAQ sarà equipaggiato con sistemi a guida laser Cirit e sistemi missilistici anticarro L-UMTAS a guida laser, oltre a capacità di controllo remoto e intelligenza artificiale.

"Siamo indescrivibilmente felici e orgogliosi di annunciare il lancio del primo programma Armed Unmanned Surface Vehicle dopo anni di intensi lavori di ingegneria e investimenti che seguono il nostro sogno", ha dichiarato l'amministratore delegato di Ares Shipyard Utku Alanc durante una conferenza stampa congiunta del 28 ottobre.

"Abbiamo ottenuto questo successo e siamo orgogliosi delle partecipazioni del nostro proprietario dando la priorità ai nostri interessi nazionali come è sempre stato. Con la presente presentiamo il nostro AUSV come la prima piattaforma della linea ULAQ ad essere lanciata a dicembre".

"Abbiamo ancora una volta compreso l'importanza della difesa della Patria Blu, della protezione della Zona Economica Esclusiva, della protezione dei confini marittimi della penisola turca, soprattutto con controversie emergenti di recente", ha aggiunto Selçuk Alparslan, CEO della difesa di Meteksan, durante la conferenza stampa congiunta.

La Patria Blu

La difesa "Patria Blu" si riferisce alla protezione delle rivendicazioni marittime di Ankara nel Mar Mediterraneo orientale.

Secondo Reuters, il ministero degli Esteri greco ha accusato la Turchia di portare avanti una "grande escalation" dispiegando la nave di ricerca sismica turca Oruc Reis in un'area appena a sud dell'isola greca di Kastellorizo, secondo Reuters.

L'UE aveva precedentemente affermato che avrebbe preso in considerazione l'imposizione di sanzioni alla Turchia se avesse continuato le operazioni di sfruttamento degli idrocarburi nel Mar Mediterraneo orientale.

"Stanno facendo di tutto per aumentare le tensioni", ha affermato in risposta il ministro della Difesa turco Hulusi Akar. "La Marina fornirà la scorta e la protezione necessarie alle nostre navi, se necessario."

Correlati:

La Turchia è interessata alla produzione in loco del vaccino russo Sputnik V
Russia e Turchia firmano memorandum su centro di controllo per tregua nel Nagorno-Karabakh
Erdogan: tregua nel Nagorno-Karabakh mostra importanza della cooperazione tra Russia e Turchia
Tags:
Armi
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook