03:56 28 Novembre 2020
Difesa
URL abbreviato
140
Seguici su

I vertici militari indiani e cinesi hanno concordato sull’"esercitare moderazione" al confine e proseguire con il dialogo sulle controversie territoriali in atto.

Lo si apprende da una nota del ministero degli Esteri indiano in seguito ad una riunione dei rappresentanti di comandi dei due paesi a Chushul, sul lato indiano della linea di controllo effettiva che fa da confine per i due stati.

"Il 6 novembre a Chushul si è svolto l'ottavo round della riunione a livello di comandanti dei corpi dell'India e della Cina. Le parti hanno avuto uno scambio di vedute pulito, approfondito e costruttivo sulla questione del ritiro delle truppe lungo la linea di controllo effettiva nel settore occidentale del confine indiano-cinese", si legge nel comunicato, reso noto sul sito del dicastero indiano.

"Entrambe le parti hanno concordato di adempiere con serietà agli importanti accordi raggiunti dai leader dei due paesi, far sì che le loro unità avanzate esercitino moderazione ed evitino incomprensioni e calcoli errati", afferma il comunicato.

Inoltre, le parti hanno concordato sul proseguimento dei contatti mediante canali militari e diplomatici con l'obiettivo di trovare soluzioni alle questioni controverse.

Le tensioni India-Cina

Le relazioni tra India e Cina sono state messe recentemente a dura prova dai conflitti di confine poiché i Paesi non hanno un confine marcato ma piuttosto la linea di controllo effettiva, creata dopo la guerra del 1962 tra le nazioni.

Dopo le provocazioni reciproche nella scorsa primavera per normalizzare la situazione, i comandanti delle forze regionali, così come i diplomatici di entrambe le parti, hanno condotto una serie di negoziati che hanno portato le truppe di entrambi i Paesi a tornare alle loro posizioni iniziali.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook