15:11 24 Ottobre 2020
Difesa
URL abbreviato
5222
Seguici su

Il cacciatorpediniere Dragon della Marina britannica è entrato nel Mar Nero, ha riferito il Centro nazionale di controllo della difesa della Federazione Russa.

Nel Centro è stato notato che le forze della flotta del Mar Nero hanno iniziato a seguire la nave militare straniera.

A metà settembre i militari russi avevano dichiarato che le navi della Nato avevano iniziato a rimanere nelle acque del Mar Nero più a lungo rispetto al 2019. Pertanto il direttore del dipartimento operativo dello Stato Maggiore delle forze armate russe, il vice capo di Stato Maggiore Sergey Rudskoy, aveva riferito che il numero di ingressi resta alto e la durata totale della permanenza delle navi occidentali è aumentata del 33%.

Inoltre, secondo lui, fino al 40% di queste navi trasporta armi di precisione a lungo raggio. A titolo d'esempio ha citato il cacciatorpediniere americano Franklin Roosevelt, che può trasportare fino a 90 missili da crociera Tomahawk.

Secondo lui, nel Mar Nero la Nato ha aumentato l'intensità non solo delle forze navali, ma anche dell'aviazione strategica e dei mezzi di ricognizione aerea e marittima.

A metà settembre aerei militari di Usa e Gb erano stati intercettati dal caccia russo Su-27 nel Mar Nero.

Tags:
Flotta del Mar Nero, Russia, NATO, Regno Unito, Difesa, Sicurezza, Mar Nero
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook