05:29 24 Ottobre 2020
Difesa
URL abbreviato
0 142
Seguici su

Le imprese di difesa russe hanno mostrato le loro merci all'Expo Army 2020 fuori Mosca il mese scorso, inclusi nuovi progetti di droni, carri armati, sistemi missilistici, armi leggere, elicotteri e altre attrezzature.

Le persone che lavorano nell'industria militare russa oggi sono degne eredi di quelle venute prima di loro, di cui continuano l'opera producendo nuove armi, alcune delle quali rimangono senza eguali in qualsiasi parte del mondo, ha detto il presidente russo Vladimir Putin.

"L'attuale generazione di lavoratori dell'industria della difesa russa continua con dignità il lavoro dei suoi predecessori e produce armi davvero uniche che oggi sono in vantaggio rispetto alle controparti straniere", ha detto Putin, parlando a una riunione della Commissione militare-industriale russa venerdì, alla vigilia delle vacanze professionali per la Giornata dei lavoratori dell'industria della difesa.

“In alcuni casi, le nostre armi non hanno analoghi al mondo per quanto riguarda una serie di caratteristiche. Questo è diventato abbastanza ovvio", ha aggiunto il presidente.

Putin ha sottolineato che oggi, più di ogni altra cosa, le industrie della difesa russe hanno bisogno di giovani ingegneri e manager competenti, in modo che le fabbriche militari possano produrre non solo armi di qualità, ma anche prodotti civili globalmente richiesti.

La quota di prodotti civili delle imprese di difesa russe è cresciuta dal 21% nel 2018 a circa il 24% nel 2020. Lo stato ha assegnato al complesso militare-industriale un obiettivo di produrre il 30% di beni per il mercato civile high-tech entro il 2025 e il 50% entro il 2030.

Putin ha anche commentato la necessità di mantenere una concorrenza leale nel campo degli appalti militari, sottolineando che i produttori stranieri non dovrebbero ricevere alcun trattamento speciale quando si tratta della difesa dello Stato.

"Ovviamente è chiaro che la concorrenza debba essere rispettata. Ma questa va osservata sia tra i nostri produttori sia tra quelli stranieri. A questi ultimi non dovrebbero essere fornite condizioni vantaggiose, come purtroppo ancora accade nei nostri mercati”, ha detto il presidente.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook