23:38 23 Ottobre 2020
Difesa
URL abbreviato
0 360
Seguici su

I test statali dell'ultimo sistema missilistico antiaereo S-500 sono iniziati e sono in corso i preparativi per la produzione in serie, ha annunciato oggi, lunedì 24 agosto, il vice primo ministro della Federazione Russa Yuri Borisov.

"In effetti, è un dato di fatto che i test di Stato siano iniziati, al momento è in corso una configurazione semplificata dell'S-500 mentre i componenti per la produzione in serie sono già stati acquistati", ha detto Borisov ai giornalisti al forum Army-2020.

In precedenza, il vice ministro della Difesa Alexei Krivoruchko, aveva affermato che le forze armate russe prevedono di ricevere in dotazione i primi sistemi completi antimissilistici antiaerei a lungo raggio S-500 nel 2021. La consegna in serie si prevede inizierà nel 2025.

L'S-500 Prometheus (ROC Triumfator-M) appartiene a una nuova generazione di sistemi di difesa aerea terra-aria. È un versatile complesso di intercettazione a lungo raggio e ad alta quota con un maggiore potenziale di difesa antimissile ed è in grado di intercettare missili balistici. Si tratta di un sistema in grado di colpire sia bersagli balistici, che aerodinamici (aerei, elicotteri, altri bersagli aerei), nonché missili da crociera.

Il raggio di distruzione dell'S-500 è di circa 600 chilometri. Inoltre, il sistema sarà in grado di rilevare e colpire simultaneamente fino a dieci bersagli balistici supersonici che volano a velocità fino a 7 chilometri al secondo, oltre a essere in grado di distruggere le testate dei missili ipersonici. In termini di caratteristiche, l'S-500 supererà notevolmente l'S-400 e il suo concorrente americano Patriot Advanced Capability-3.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook