00:53 24 Ottobre 2020
Difesa
URL abbreviato
1531
Seguici su

Il Centro nazionale di controllo della difesa della Federazione Russa ha segnalato il secondo intercettamento di aerei militari stranieri della giornata vicino ai confini della Russia: un caccia Su-27 ha intercettato 3 aerei da ricognizione statunitensi e britannici sul Mar Nero.

Nella giornata di oggi il Centro di controllo di difesa nazionale della Federazione Russa aveva riferito che un caccia Su-27SM ha scortato un aereo da ricognizione dell'aviazione statunitense sul Mar Baltico, che poi ha invertito la rotta per allontanarsi dai confini russi.

"Il 17 agosto i dispositivi di controllo dello spazio aereo russo sulle acque internazionali del Mar Nero hanno rilevato 3 bersagli aerei in avvicinamento verso i confini di Stato della Federazione Russa. Per identificare gli obiettivi aerei e impedire lo sconfinamento nel territorio russo, un caccia Su-27 delle forze di difesa aerea del Distretto militare meridionale è stato fatto decollare", si legge nel comunicato.

Si noti che l'equipaggio del caccia russo da una distanza di sicurezza ha identificato gli obiettivi aerei come l'aereo da ricognizione strategica RC-135 dell'Aviazione statunitense, l'aereo da pattugliamento R-8A Poseidon della Marina americana e l'aereo da ricognizione R-1 Sentinel della Royal Air Force britannica.

"Dopo l'inversione di rotta degli aerei stranieri dal confine di Stato della Federazione Russa, il caccia è tornato integro e in sicurezza alla sua base. L'intero volo del caccia russo Su-27 è avvenuto rigorosamente in conformità con le norme internazionali per l'uso dello spazio aereo", si evidenzia nel comunicato.

Si sottolinea che agli aerei di Usa e Regno Unito è stato impedito di violare i confini russi.

Nell'ultimo periodo si sono intensificati i casi di intercettamento di aerei da ricognizione americani vicino ai confini della Russia: dall'inizio di agosto sono stati segnalati più di una decina di episodi del genere, in particolare nel Mar Nero e nel Mare di Barents.

Tags:
Spionaggio, Difesa, Sicurezza, Regno Unito, USA, Mar Nero, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook