21:56 29 Settembre 2020
Difesa
URL abbreviato
113
Seguici su

Per un importante impulso all'industria nazionale, il ministero della Difesa indiano ha creato un budget di 7 miliardi di dollari nell'ambito del programma indiano d'autosufficienza annunciato dal primo ministro Narendra Modi. È probabile che la mossa avrà un impatto sul settore della difesa di altri Paesi.

Il ministro della Difesa indiano Rajnath Singh ha annunciato un divieto assoluto all'importazione di 101 equipaggiamenti di difesa tra cui parti semplici e sistemi d'arma ad alta tecnologia come cannoni d'artiglieria, fucili d'assalto, corvette, sistemi sonar, aerei da trasporto, elicotteri da combattimento leggeri e radar.

Con l'ultimo embargo, i contratti per un valore di quasi 53,354 miliardi di dollari saranno trasferiti alla produzione nazionale entro i prossimi 5-7 anni, ha affermato il ministero in una nota. È probabile che l'esercito e l'aviazione acquisiscano sistemi per un valore di $ 17,340 miliardi e la marina per quasi $ 18,674 miliardi nei prossimi quattro anni.

Il Ministero della Difesa ha inoltre diviso i fondi per gli appalti per il budget 2020-21, tra risorse nazionali ed estere. È stata creata una voce di bilancio separata con un esborso di quasi 6,937 miliardi di dollari per l'approvvigionamento di capitali nazionali nell'anno finanziario in corso.

In mezzo al “grande” annuncio, il leader dell'opposizione P. Chidambaram, ironizzando sul governo, ha detto: “l'unico importatore di attrezzature per la difesa è il ministero della Difesa. Qualsiasi embargo sulle importazioni è in realtà un embargo su se stessi".

Il commercio della difesa dell'India con Russia e Stati Uniti verrà sicuramente interessato da questa mossa. L'India è il secondo importatore di armi al mondo e i suoi maggiori fornitori sono Russia e Stati Uniti.

I dati compilati dallo Stimson Center rilevano che la Russia è il principale fornitore di armi dell'India, con un valore di 9,3 miliardi di dollari di esportazioni in India dal 2014. Gli Stati Uniti sono al secondo posto, avendo venduto forniture per la difesa per un valore di 2,3 miliardi di dollari all'India nello stesso periodo.

Nei prossimi anni, equipaggiamenti russi come i sistemi S-400, i caccia e un sistema di difesa a reazione rapida saranno introdotti nelle forze armate indiane.

Sameer Lalwani, ricercatore presso lo Stimson Center, nel suo articolo mostra che l'86% delle attrezzature, armi e piattaforme attualmente in servizio militare in India è di origine russa.

Correlati:

Le vendite di armi russe in India superano i 15 miliardi di dollari in tre anni
Pakistan: rinunciamo alle armi nucleari se lo fa anche India
L'India inizia lo spiegamento di armi avanzate lungo il confine con la Cina - Capo dell'esercito
Tags:
Russia, India
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook