10:54 01 Ottobre 2020
Difesa
URL abbreviato
1112
Seguici su

Nel corso delle manovre, effettuate in acque internazionali, sono stati impiegati anche alcuni aerei assegnati alla base di Aviano.

La US Navy e la US Air Force il 2 agosto hanno condotto esercitazioni congiunte sullo spazio aereo e nelle acque internazionali del Mar Nero, riferisce un comunicato della Sesta flotta degli Stati Uniti.

Nella missione di addestramento è stato impiegato il cacciatorpediniere Porter e diversi velivoli militari, tra cui un aereo da ricognizione P-8A Poseidon e quattro caccia multiruolo F-16 Fighting Falcons della base aerea Aviano, un aereo di rifornimento in volo Stratotanker KC-135 della base aerea Mildenhall (Gran Bretagna) e un drone MQ-9 Reaper della base aerea Miroslawiec (Polonia).

“L'integrazione con le forze aeree degli Stati Uniti in Europa durante questa missione di addestramento ci ha permesso di condurre un addestramento realistico e pertinente per rafforzare la risolutezza degli Stati Uniti di effettuare azioni in mare nella regione del Mar Nero”, ha detto il comandante della Sesta Flotta degli USA Gene Black.

Il Porter e il P-8A Poseidon al momento operano nel Mar Nero a seguito delle esercitazioni "Sea Breeze", svoltesi a luglio con il coinvolgimento delle forze armate ucraine. 

La Sesta Flotta degli USA ha sede a Napoli, e opera nei teatri europei e nordafricani, tra cui anche il Mar Nero.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook