20:08 14 Agosto 2020
Difesa
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Le forze navali egiziane e francesi hanno condotto le esercitazioni congiunte nel Mediterraneo, addestrando attacchi contro obiettivi terrestri e marittimi, ha dichiarato il portavoce dell’esercito egiziano Tamer al-Rifai.

Secondo quanto affermato da al-Rifai, alle esercitazioni hanno partecipato la fregata egiziana Tahia Masr e la fregata francese Aconit.

“A margine degli addestramenti sono state praticate varie attività (...) inclusi lo svolgimento di missioni di combattimento in mare contro i gruppi navali nemici usando le armi durante scontri con obiettivi terrestri e marittimi, la simulazione di combattimenti aerei con l’impiego di elicotteri”, ha detto al-Rifai.

Il portavoce egiziano ha osservato che le esercitazioni hanno dimostrato un alto grado di abilità da parte degli equipaggi.

Al-Rifai ha aggiunto che le esercitazioni si sono svolte nell'ambito della cooperazione tra le forze armate dei due paesi e al fine di studiare i metodi d’ingaggio più moderni e scambio di esperienze, nonché mantenere la stabilità e la sicurezza nel Mediterraneo.

In precedenza Parigi, dopo un incidente con due navi turche nel Mediterraneo, aveva accusato la marina turca di essere intervenuta nelle operazioni di controllo del rispetto dell'embargo sugli armamenti nei confronti della Libia.

Il 18 luglio, ai margini del Consiglio Europeo di Bruxelles, la Francia insieme all’Italia e la Germania hanno annunciato di essere pronti a imporre sanzioni nei confronti dei paesi che violano l'embargo sulle armi alla Libia.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook