03:20 01 Novembre 2020
Difesa
URL abbreviato
0 142
Seguici su

La coalizione internazionale anti-Daesh con gli Stati Uniti a capo ha ceduto il controllo della base militare Besmayah alle forze armate irachene. E’ la settima base ceduta a Baghdad, ha riferito il Comando congiunto iracheno.

Passaggio di consegne tra le forze della coalizione internazionale in Iraq e l'esercito del paese:

"La cessione della base militare Besmayah, dove erano schierate truppe spagnole come parte della coalizione, si è svolta secondo il programma previsto dal governo iracheno e dalla leadership della coalizione. Questa è la settima base ceduta dalla coalizione", ha dichiarato il portavoce del comando delle operazioni congiunte, il generale Tahsin al-Khafaji, all’agenzia INA.

Si tratta della base che ieri é stata bersagliata da quattro missili, senza provocare vittime o feriti.

 "I militari spagnoli lasceranno l'Iraq al termine della loro missione", ha detto il generale al-Khafaji, spiegando che ora i militari spagnoli precedentemente in servizio presso la base di Besmayah si occuperanno dell’addestramento dei soldati iracheni.

Il numero due della CJTF-OIR (la task force congiunta combinata dell'operazione Inherent Resolve), generale dell’aeronautica militare statunitense, Kenneth Ekman, aveva precedentemente stimato il valore delle strutture e delle proprietà trasferite a Baghdad a 5 milioni di dollari. La coalizione continuerà a fornire assistenza nelle operazioni di pianificazione, fornendo dati di intelligence e supporto aereo, ha affermato.

Lo scorso 5 gennaio, il parlamento iracheno ha approvato una risoluzione che chiedeva il ritiro immediato e completo delle truppe straniere dal paese. La risoluzione è stata approvata dopo che gli Stati Uniti hanno ucciso il comandante dei Pasdaran iraniani Qasem Soleimani e il comandante del gruppo della milizia sciita irachena Abu Mahdi al-Muhandis vicino a Baghdad. I membri del parlamento hanno concluso che l'azione degli Stati Uniti ha violato la sovranità dell'Iraq.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook