02:24 26 Ottobre 2020
Difesa
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Il Mar Nero e l'area circostante hanno visto una serie di attività militari negli ultimi giorni, con la NATO che ha dato il via alle esercitazioni Sea Breeze nel Mar Nero nordoccidentale lunedì e con i distretti militari meridionali e occidentali della Russia che conducono esercitazioni su larga scala vicino alla Crimea.

I caccia rumeni MiG-21 sono stati allarmati e fatti decollare per scortare un paio di bombardieri russi Tupolev Tu-22M3 durante un volo programmato di cinque ore sul Mar Nero, ha annunciato giovedì il Ministero della Difesa russo.

"Durante il volo, gli equipaggi degli aeromobili hanno percorso circa 4.500 km e sono rimasti in volo per più di cinque ore. In alcune fasi del percorso, gli aerei a lungo raggio sono stati accompagnati da MiG-21 dell'aeronautica rumena", ha dichiarato il Ministero degli Esteri.

I militari hanno aggiunto che "tutti i voli degli aeromobili delle forze aerospaziali russe sono effettuati in stretta conformità con le norme internazionali sull'uso dello spazio aereo" e che i voli a lungo raggio avvengono regolarmente su acque neutrali che si estendono dal Mar Nero e dal Mar Baltico verso l'Artico, Oceano Atlantico e Pacifico.

In precedenza, il Ministero della Difesa indicava che le sue forze nel Mar Nero stavano monitorando la NATO e le navi e gli aeromobili partner che prendevano parte alle esercitazioni Sea Breeze 2020 in corso, iniziate il 20 luglio. Circa 2.000 persone provenienti da nove paesi, tra cui Stati Uniti, Ucraina, Bulgaria, Romania, Georgia, Norvegia, Francia, Spagna e Turchia, oltre a 20 navi, oltre ad aerei ed elicotteri, sono coinvolti in tali esercitazioni. Le esercitazioni dovrebbero concludersi la prossima settimana.

Correlati:

Russia: bombardieri Tu-22M3 conducono volo programmato sulle acque neutrali del Mar Nero - Video
Aereo Tu-22 atterra ad Astrakhan per guasto al motore
PAK-DA, il futuro bombardiere dell’aviazione russa
Tags:
aerei, NATO
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook