19:02 05 Agosto 2020
Difesa
URL abbreviato
4323
Seguici su

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha dichiarato che l'Alleanza ha assistito ad "attività senza precedenti" negli ultimi anni da parte di sottomarini russi nella regione del Nord Atlantico.

"L'Atlantico rimane di fondamentale importanza per il nostro raggruppamento regionale. Tra le molte cose che accadono nella sua parte settentrionale, negli ultimi anni abbiamo registrato attività senza precedenti da parte di sottomarini russi", ha dichiarato Stoltenberg in un'intervista al gruppo mediatico RND (Redaktions Netzwerk Deutschland).

Allo stesso tempo, il segretario generale della NATO ha annunciato di ritenere necessario il mantenimento del dialogo con la Russia.

"Anche durante le fasi più fredde della Guerra fredda abbiamo sempre potuto raggiungere un'intesa pragmatica con la Russia", ha aggiunto Stoltenberg ricordando il periodo in cui era primo ministro e ministro dell'energia della Norvegia.

Il Wall Street Journal ha riferito all'inizio di luglio che la NATO e alcuni analisti militari sono preoccupati per l'alta attività dei sottomarini russi nelle aree dell'Atlantico, dove possono rappresentare una minaccia per le navi e le importanti infrastrutture dell'Alleanza. Secondo i dati diffusi dal quotidiano, alla fine del 2019 dieci sottomarini hanno lasciato le loro basi artiche in direzione del Nord Atlantico.

Molti politici occidentali, in particolare dei paesi baltici e della Polonia, hanno spesso agitato la "minaccia russa".

Mosca in più di un'occasione ha dichiarato che la Russia non attaccherà mai nessuno Stato membro della NATO.

Secondo il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, l'Alleanza atlantica sa perfettamente che la Russia non ha intenzione di attaccare, ma deve parlare della "minaccia russa" per schierare più battaglioni e altro materiale bellico vicino ai confini russi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook