12:20 04 Dicembre 2020
Difesa
URL abbreviato
0 120
Seguici su

Un caccia russo Su-30 della Marina russa è decollato venerdì per intercettare aerei da ricognizione dell'aeronautica statunitense sulle acque neutre del Mar Nero. Lo ha riferito il ministero della Difesa della Federazione Russa.

Come riferito dal ministero della Difesa russo, l'equipaggio del caccia russo ha stabilito che tra gli aerei spia sono stati un velivolo da pattugliamento marittimo Poseidon P-8A della marina statunitense, un aereo da ricognizione strategico RC-135 e un rifornitore KC-135 dell'aeronautica statunitense. Una volta intercettati, questi velivoli hanno immediatamente invertito la rotta, allontanandosi dal confine dello stato russo.

“Il 26 giugno, le forze di servizio per la difesa aerea del distretto militare meridionale hanno rivelato in maniera tempestiva le azioni degli aerei da ricognizione dell’aeronautica statunitense sulle acque neutre del Mar Nero e li hanno scortati con un caccia russo. Per intercettare gli obiettivi é stato alzato un caccia Su-30 dell'aviazione navale della flotta del Mar Nero”, riporta il dicastero militare russo in un comunicato.

Il ministero della Difesa ha anche pubblicato il video con gli aerei statunitensi intercettati.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook