16:18 23 Settembre 2020
Difesa
URL abbreviato
7692
Seguici su

Il presidente Vladimir Putin ha incaricato i ministeri della Difesa e degli Esteri di avviare negoziati con le autorità siriane per dotare i militari russi di ulteriori strutture immobiliari e navali. La disposizione del capo di Stato è pubblicato sul portale ufficiale delle informazioni legali dello Stato russo.

La bozza del protocollo №1 all'accordo sul dispiegamento del gruppo aereo russo in Siria del 26 agosto 2015 è stato approvato dal governo. Dopo aver raggiunto un'intesa con la parte siriana, i dicasteri dovrebbero firmarlo a nome dello Stato russo. Al documento possono essere aggiunte modifiche che non sconvolgano la natura delle disposizioni concordate.

Il contingente militare russo in Siria è stato creato il 30 settembre 2015 per sostenere le forze governative siriane nella guerra contro i gruppi terroristici. Secondo gli accordi siglati da Mosca e Damasco, i militari sono dislocati sul territorio della base aerea siriana di Khmeimim a tempo indeterminato.

Nel 2017 la Russia e la Siria hanno firmato un altro accordo, in base a cui fino ad un massimo di 11 mezzi navali russi, comprese quelle dotate di propulsore nucleare, possono restare al porto di Tartus. È stato inoltre pianificato di espandere il potenziale per la manutenzione delle navi. L'accordo è stato pensato per 49 anni e si rinnova automaticamente per altri 25.

Tags:
situazione in Medio Oriente, Geopolitica, Politica Internazionale, Difesa, Sicurezza, Il Ministero degli Esteri della Russia, ministero della Difesa della Federazione Russa, Vladimir Putin, Russia, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook