08:30 29 Maggio 2020
Difesa
URL abbreviato
3101
Seguici su

Nel gennaio 2020, i membri del parlamento iracheno hanno dichiarato che il paese stava valutando l'acquisto di avanzati sistemi missilistici S-400 russi a causa dei timori che Washington potesse smettere di sostenere l'Iraq con la fornitura di moderni armamenti di difesa aerea.

Il Comitato parlamentare per la sicurezza e la difesa dell'Iraq ha presentato al primo ministro provvisorio Adel Abdul-Mahdi uno studio dettagliato che richiede l'acquisto di sistemi russi di difesa missilistica S-400 a lungo raggio russi il 18 aprile.

"La questione è già stata discussa con figure pertinenti presso il comando generale delle forze armate e ora attende il via del primo ministro", ha detto il membro della commissione Badr al-Ziyadi secondo quanto riferito dal quotidiano in lingua araba al-Sabaah.

Mentre ha sottolineato la necessità del paese di migliorare le sue capacità di difesa, il parlamentare ha spiegato che l'acquisizione del sistema missilistico S-400 potrebbe essere finalizzata dopo la ratifica dell'accordo da parte del nuovo governo che subentra all'attuale governo provvisorio, aggiungendo che la sua commissione parlamentare “farà appoggiare le decisioni del prossimo governo iracheno al riguardo e presenterà proposte e consigli pertinenti "

"L'approvazione per acquisire un sistema così sofisticato richiede ingenti stanziamenti finanziari e dobbiamo prendere una decisione politica al fine di diversificare le fonti per ottenere le armi in quanto non possiamo semplicemente fare affidamento sul campo occidentale, ma piuttosto dobbiamo inclinarci anche verso il campo orientale", disse Ziyadi.

In un certo numero di precedenti casi, il legislatore iracheno aveva dichiarato di aver espresso preoccupazione per i tentativi USA di esercitare pressioni su Baghdad affinché rinunciasse a firmare contratti di armamento con altri stati.

Pertanto, il mese scorso il politico iracheno aveva rivelato che le compagnie di armi statunitensi e israeliane stavano facendo pressioni sul governo ad astenersi dal negoziare l'acquisto di sofisticate attrezzature militari con altri paesi.

"Ci sono aziende e commercianti che fanno pressioni per impedire all'Iraq di concludere contratti per l'acquisto di armi da altri paesi", ha detto l'agenzia di stampa al-Maalomah in lingua araba, come ha affermato il 18 marzo.

Correlati:

Usa pronti ad aiutare la Turchia in Siria se Ankara rinuncia ai lanciarazzi russi S-400
In fila per gli S-400 e i Su-35? Ecco i maggiori importatori di armi russe
E intanto gli americani distruggono gli S-400 russi… con la computer grafica
Tags:
Sistema antiaereo S-400
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook