02:33 04 Luglio 2020
Difesa
URL abbreviato
Infezione di coronavirus diventa pandemia (23-30 marzo) (117)
4353
Seguici su

Il ministero della Difesa italiano ha annunciato il ritiro di alcuni soldati del contingente schierato in Iraq nell'ambito della missione Nato per l'addestramento delle forze di sicurezza locali a seguito dell'emergenza Covid-19.

La pandemia di coronavirus che imperversa in Italia, ormai molto vicina a superare la Cina per numero di casi dopo la pubblicazione dei dati odierni, e nell'intero globo ha ripercussione anche sulle missioni internazionali di sicurezza e sugli impegni di Roma di fronte agli alleati della Nato.

"A seguito dell’emergenza Covid-19, la NATO e il Comando Multinazionale responsabile delle operazioni in Iraq hanno disposto ai vari comandi nei teatri operativi, sotto la sua guida, la sospensione momentanea delle attività addestrative, garantendo comunque le capacità essenziali," si afferma in un comunicato diffuso sul canale Telegram del ministero della Difesa.

Il dicastero militare italiano ha spiegato la decisione con la tutela della salute dei soldati, per preservarli dal rischio di contagio di Covid-19.

"Conseguentemente lo Stato Maggiore della Difesa a tutela della salvaguardia della salute dei propri militari e per evitare eventuali contagi che limiterebbero l’efficacia delle missioni in corso, sta coordinando e pianificando attraverso il Comando Operativo di Vertice Interforze, il rientro temporaneo di alcuni dei militari italiani impegnati nelle operazioni in Iraq denominate “Inerehent Resolve” (OIR) e Nato Training Mission in Iraq (NMI) che si occupano prevalentemente dell’addestramento delle forze Irachene, mantenendo però in teatro gli assetti essenziali per la lotta al terrorismo e alla sicurezza del popolo iracheno", ha affermato il ministero della Difesa, aggiungendo che il ritiro coinvolgerà 200 soldati, mentre gli altri militari saranno distribuiti tra Erbil e Baghdad e Kuwait.

Il comunicato si conclude rilevando che l'Italia, nonostante l'emergenza sanitaria, continuerà a farsi carico degli impegni assunti contro il terrorismo all'estero.

"Le Forze Armate italiane, oggi impegnate H24 con uomini e mezzi per l'emergenza sanitaria, continueranno a contribuire, insieme agli alleati, alla lotta al terrorismo e a sostenere i popoli dei teatri dove operano in 24 paesi con 24 missioni e 16 operazioni."

Anche la Francia ritira truppe dall'Iraq

Fino ad un nuovo decreto, la Francia ritira le sue truppe dall'Iraq per la diffusione del coronavirus, secondo quanto riportato dal quotidiano Figaro, con riferimento ad una dichiarazione dello Stato Maggiore. Nella giornata di ieri il ritiro del contingente militare francese dall'Iraq era stato segnalato dal comando militare iracheno. Il ritiro delle truppe inizierà a partire proprio da oggi.

Tema:
Infezione di coronavirus diventa pandemia (23-30 marzo) (117)
Tags:
Francia, Difesa, Sicurezza, NATO, Iraq, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook