01:13 20 Settembre 2020
Difesa
URL abbreviato
0 183
Seguici su

All'inizio di marzo, la flotta russa del Pacifico ha formato due nuovi gruppi d’attacco per la guerra antisommergibile, con compiti di protezione delle rotte marittime della regione dell'Estremo Oriente russo, di pattuglia e per le missioni all'estero.

Circa 30 navi da guerra della flotta russa del Pacifico hanno lasciato il porto per intraprendere esercitazioni tattiche nel Mar del Giappone e nel Mare di Okhotsk, secondo il portavoce della flotta Nikolai Voskresensky.

Conformemente al piano di addestramento al combattimento, sotto la guida di ufficiali di comando generali, il personale dovrà dimostrare le proprie abilità pratiche nella missione di combattimento in decine di scenari, con la task force che dovrà testare la sua prontezza al combattimento nelle manovre come parte di gruppi tattici, secondo il portavoce.

Secondo il piano , fino a 15 navi da guerra, 12 navi di supporto e circa 20 aerei ed elicotteri sono coinvolti nelle esercitazioni nelle acque del Mare del Giappone e del Mare di Okhotsk.

All'inizio di marzo, il servizio stampa del ministero della Difesa russo ha annunciato che la flotta del Pacifico, che negli ultimi anni ha ampiamente modernizzato le sue capacità, ha formato due nuovi gruppi d'attacco per la guerra antisommergibile, che avrebbero avuto il compito di cercare potenziali sottomarini nemici.

I gruppi avranno il compito di aiutare a proteggere le rotte marittime della regione dell'Estremo Oriente russo e di pattugliare le aree loro assegnate.

I gruppi di attacco parteciperanno anche a missioni all'estero.

Correlati:

Bombardieri strategici russi Tu-95MS effettuano volo sul Mar del Giappone e sull'Oceano Pacifico
Russia crea due nuovi gruppi navali d'attacco antisommergibile nel Pacifico
In rete video del volo di 2 aerei antisommergibili russi Tu-142 tra Oceano Pacifico e Artico
Tags:
Flotta del Pacifico
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook