16:58 28 Marzo 2020
Difesa
URL abbreviato
192
Seguici su

Il centro storico di Tripoli sarebbe finito sotto attacco dell’Esercito Nazionale Libico (LNA) nella notte di ieri. Come riferisce il portale Lybia Obresver, le forze del maresciallo Khalifa Haftar hanno lanciato tre razzi contro un’area abitata da civili.

Ad attribuire l’attacco a Haftar è anche la pagina Facebook dell’operazione delle forze fedeli al Governo di Accordo Nazionale (GNA), guidato da Faez al-Serraj, contro l’avanzata dell’LNA “Vulcano di Collera”.

“Queste immagini dimostrano i risultati del bombardamento da parte delle milizie criminali di Haftar”, si legge in un post, che fa vedere immagini dei danni all’interno di un edificio.

Secondo quanto riportato da Lybia Observer, sono state ferite due persone, una donna ed una ragazza.

L’attacco è stato condannato dall’Ambasciata dell’Italia, che ha invitato Haftar a cessare le ostilità.

"Nel condannare con fermezza i continuati, inaccettabili bombardamenti che negli ultimi giorni hanno colpito quartieri residenziali di Tripoli causando numerose vittime civili e da ultimo il centro storico della Capitale, rinnoviamo al Gen. Haftar ad alle sue forze la richiesta di accogliere in maniera costruttiva l'appello per una cessazione delle ostilità", si legge nel comunicato.

Guerra in Libia

Dopo il rovesciamento e l'assassinio del leader libico Muammar Gheddafi nel 2011, la Libia ha praticamente smesso di funzionare come un singolo stato. Ora nel paese ci sono due governi: il parlamento eletto dal popolo si trova a est e a ovest, nella capitale Tripoli, il governo di accordo nazionale, formato con il sostegno delle Nazioni Unite e dell'Unione europea, regola. Le autorità della parte orientale del paese operano indipendentemente da Tripoli e cooperano con l'esercito del maresciallo Khalifa Haftar.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook