00:12 09 Aprile 2020
Difesa
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Due militari turchi sono deceduti oggi in seguito ad uno scontro con miliziani di un gruppo terroristico, non leale alla Turchia, sull’autostrada M4 (Latakia-Aleppo), nel nord della Siria. Lo ha affermato il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del centro del Ministero della Difesa russo per la riconciliazione in Siria.

"Durante la ricognizione del genio sull'autostrada M4, in vicinanza al villaggio di Mhanbel, i soldati turchi sono stati attaccati dai militanti di uno dei gruppi terroristici, non controllati della Turchia. Due soldati turchi sono stati uccisi durante lo scontro", ha detto Zhuravlev.

Il fatto è stato reso noto anche dal ministero della Difesa della Turchia, che in una nota ha affermato che lo scontro è avvenuto nella zona di de-escalation di Idlib.

Come riferito dal dicastero militare turco, due soldati sono stati uccisi in seguito ad un attacco missilistico di gruppi radicali ed un altro militare è rimasto ferito.

Il comunicato di Ankara ha anche osservato che “le forze armate tuche hanno sferrato un attacco di risposta contro le posizioni identificate”.

Tregua a Idlib

Lo scorso 5 marzo, a Mosca, si sono svolti i negoziati tra i presidenti di Russia e Turchia in relazione all'aggravarsi della situazione nella provincia siriana di Idlib.

A margine dell'incontro è stato adottato un documento congiunto, con il quale le parti hanno ribadito il loro impegno per il "formato Astana" ed hanno annunciato l'introduzione di un regime di cessate il fuoco a partire dalla mezzanotte di venerdì.

Ankara e Mosca hanno inoltre concordato il pattugliamento congiunto della strategica autostrada M4, che ora è sotto il controllo dei ribelli anti-Assad.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook