08:09 20 Settembre 2020
Difesa
URL abbreviato
1180
Seguici su

Belgrado ha ricevuto i primi sistemi missilistici antiaerei russi "Pantsir-S1", ha dichiarato il ministro della Difesa della Serbia Aleksandar Vulin.

Secondo il capo del dicastero militare di Belgrado, i sistemi sono già stati consegnati alla base militare aerea di Batajnica.

Il ministro ha sottolineato che i "Pantsir-S1" sono un'arma di difesa unica nella regione balcanica, che contribuirà a migliorare la sicurezza nazionale.

La Serbia è il più grande importatore di armi e attrezzature militari russe in Europa. In precedenza Belgrado aveva acquisito 7 elicotteri Mi-17 e Mi-35 e ricevuto in regalo 6 caccia MiG-29 e 10 veicoli corazzati BRDM-2MS.

Polemiche per il transito attraverso la Bulgaria di armi russe in Serbia

la Russia ha consegnato in Serbia il primo dei sei sistemi di difesa aerea Pantsir-S1, come precedentemente previsto ed evidenziato dal Consiglio Atlantico bulgaro. L'organizzazione aveva avanzato preoccupazioni per il fatto che le forniture sarebbero state eseguite attraverso lo spazio aereo della Bulgaria, Paese membro della Nato.

Le autorità bulgare avevano rilasciato l'autorizzazione per il passaggio dell'aeromobile russo con a bordo il Pantsir-S1 destinato alla Serbia nel suo spazio aereo, aveva in precedenza confermato il ministero degli Esteri bulgaro.

Successivamente la concessione dello spazio aereo nazionale per l'aereo militare cargo russo era stata confermata dal ministro della Difesa bulgaro Krasimir Karakachanov. Secondo il capo del dicastero militare di Sofia, un eventuale rifiuto avrebbe potuto provocare uno scandalo politico di cui il Paese non aveva bisogno.

Tags:
Cooperazione militare, Difesa, Sicurezza, Armi, Balcani, Russia, Serbia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook