16:54 05 Luglio 2020
Vignette

Loop elettorale

Vignette
URL abbreviato
0 31
Seguici su

Il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, ha annunciato la vittoria alle elezioni generali tenutesi nella giornata di ieri.

Il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, ha annunciato la vittoria alle elezioni generali.

"Le persone si sono stufate dei casi di corruzione in cui compare Bibi, ma questa non è l'unica ragione per cui ho votato per Gantz. Credo che il nostro leader non possa essere un premier part-time, dividendo il tempo tra capo del governo ed altri lavori", ha detto un 38enne residente a Yokneam-Ilit Yafit, riferendosi a una serie di incarichi ministeriali che Netanyahu ha ricoperto prima di dover dimettersi per le accuse di corruzione.

Tuttavia ora deve dividere il suo tempo tra l'impegno di governo e la difesa nelle aule di tribunale.

Il premier si è detto convinto che questa tornata elettorale porrà finalmente un termine all'instabilità vissuta nel Paese nell'ultimo anno, consegnando nelle sue mani una maggioranza solida e duratura, dopo che le elezioni tenutesi rispettivamente ad aprile e a settembre 2019 avevano portato ad uno stallo durato quasi un anno.

Tags:
Benjamin Netanyahu
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre caricature

  • Senatore USA suggerisce di acquistare un sistema di difesa S-400 di fabbricazione russa da Turchia
    Ultimo aggiornamento: 17:11 30.06.2020
    17:11 30.06.2020

    La sicurezza non si vende

    Un senatore statunitense ha suggerito di acquistare un sistema di difesa S-400 di fabbricazione russa dalla Turchia.

  • La parata della Vittoria
    Ultimo aggiornamento: 08:10 24.06.2020
    08:10 24.06.2020

    Dal 1945 al 2020: viva la Grande Vittoria

    Quest'anno, la parata per il Giorno della Vittoria dell’Unione Sovietica sul nazismo, che si tiene tradizionalmente il 9 maggio, è stata rimandata al 24 giugno per la pandemia del coronavirus.

  • Il 22 giugno 1941 ebbe inizio la Grande Guerra Patriottica
    Ultimo aggiornamento: 10:05 22.06.2020
    10:05 22.06.2020

    Nessuno è dimenticato

    Il 22 giugno 1941, all'alba, le truppe della Germania nazista, senza dichiarare guerra, attaccarono improvvisamente l'intero confine occidentale dell'Unione Sovietica.

    Il 75° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale
  • Ultimo aggiornamento: 14:20 18.06.2020
    14:20 18.06.2020

    Vai a casa, John!

    Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, in vista dell'uscita di un libro in cui il suo ex consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton critica il capo dello Stato, lo ha definito come "un pazzo malvagio che voleva solo fare la guerra".