18:17 03 Agosto 2020
Vignette

Causa (persa) agli USA

Vignette
URL abbreviato
1271
Seguici su

La Siria farà causa agli Stati Uniti per furto di petrolio.

Causa (persa) agli USA

Le autorità siriane si stanno preparando a presentare una causa contro gli Stati Uniti, rei di essersi indebitamente appropriati delle risorse petrolifere del Paese. A riferirlo è il consigliere del presidente Bashar al-Assad.

"Le autorità della Repubblica Araba di Siria stanno esplorando le opzioni su quali misure legali possono essere prese a livello internazionale per denunciare gli Stati Uniti perché rubano petrolio siriano e violano la sovranità della Siria".

Precedentemente, il presidente Donald Trump, con l'Operazione turca "Fonte di Pace" nel Nord-Est della Siria ancora in corso, aveva dato l'ordine di ritirare la maggior parte degli effettivi dispiegati nella regione, trasferendoli nel vicino Iraq.

Da allora, in Siria, è rimasto un contingente più ridotto di soldati, ufficialmente allo scopo di supportare le formazioni curde a proteggere i siti petroliferi.

Il presidente siriano Bashar al-Assad ha denunciato ripetutamente "il furto di petrolio" perpetrato da parte di Washington, accusata dal leader siriano di rivenderlo poi alla Turchia.

In un'intervista risalente al mese di novembre, lo stesso Trump aveva confermato la sua 'passione' per il greggio, confermando che le forze armate americane sarebbero rimaste in Siria proprio per impadronirsi delle fonti petrolifere.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre caricature

  • Nato indifesa
    Ultimo aggiornamento: 13:37 31.07.2020
    13:37 31.07.2020

    Nato indifesa

    Di

    L'Alleanza Atlantica non ha nulla da opporre alle armi ipersoniche russe nell'Artico, sostiene Emil Rottbøll, giornalista del quotidiano danese Berlingske.

  • Trump non convinto dalla necessità di difendere la Germania dalla Russia
    Ultimo aggiornamento: 16:56 30.07.2020
    16:56 30.07.2020

    Basta, ce ne andiamo!

    In precedenza il capo del Pentagono Mark Esper aveva affermato che quasi 12mila soldati americani avrebbero lasciato le basi in Germania, la maggior dei militari (6.400) avrebbero fatto ritorno in patria mentre gli altri sarebbero stati riposizionati nelle basi dei vari Stati membri della Nato in Europa, tra cui Italia e Belgio.

  • La Polonia ha paura di schierare gli F-35 vicino i confini russi
    Ultimo aggiornamento: 18:59 29.07.2020
    18:59 29.07.2020

    Di F-35 non ce n'è: a cercarlo tocca a te!

    Di

    La Polonia ha paura di schierare gli F-35 vicino i confini russi.

  • Instagram vuole sbirciare
    Ultimo aggiornamento: 13:52 28.07.2020
    13:52 28.07.2020

    Curiosità di gregge

    Di

    Gli utenti di Instagram hanno notato che l'applicazione attiva automaticamente la fotocamera frontale del telefeno.