19:20 27 Gennaio 2020
Vignette

Quando l’intelligence fa le missioni deficience

Vignette
URL abbreviato
Di
0 66
Seguici su

Secondo Mark Esper, segretario alla Difesa USA, le truppe americane di stanza nella Repubblica Araba Siriana si troverebbero in una posizione "orribile".

Quando l’intelligence fa le missioni deficience
"Le nostre truppe sono finite in trappola tra l'esercito siriano, diretto verso Nord per battersi con quello turco, che invece si sta spostando verso Sud", ha spiegato Esper.

Il capo del Pentagono ha poi precisato che Washington non ha intenzione di combattere con Ankara per difendere i curdi siriani, ammettendo che gli Stati Uniti non dispongono di abbastanza forze nella regione per arrestare l'avanzata delle truppe turche. Ieri lo stesso Esper aveva reso noto che gli Stati Uniti avrebbero fatto rientrare circa 1000 soldati dalla Siria, con una decisione che era stata definita "giusta" dal presidente americano Donald Trump.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  • La Giornata mondiale della Memoria delle vittime dell'Olocausto
    Ultimo aggiornamento: 13:49 27.01.2020
    13:49 27.01.2020

    La Giornata mondiale della Memoria delle vittime dell'Olocausto

    Il 27 gennaio si tengono eventi commemorativi in ​​onore dell'anniversario della liberazione di Auschwitz in Polonia.

  • Palestina potrebbe rifiutare “l’affare del secolo” proposto dagli USA
    Ultimo aggiornamento: 15:31 24.01.2020
    15:31 24.01.2020

    Piano del cactus

    Palestina potrebbe rifiutare “l’affare del secolo” proposto dagli USA.

  • USA lavorano “a un cambio di regime” in Venezuela - Pompeo
    Ultimo aggiornamento: 15:01 21.01.2020
    15:01 21.01.2020

    Guai Do!

    Il Segretario di Stato USA Mike Pompeo ha dichiarato che gli Stati Uniti stanno lavorando per un “cambio di regime” in Venezuela.

  • Ius Soli, Trump pronto alla battaglia contro il turismo delle nascite
    Ultimo aggiornamento: 14:28 20.01.2020
    14:28 20.01.2020

    Hasta lo visto, baby!

    Di

    Il presidente statunitense Donald Trump si è dichiarato pronto alla battaglia contro il turismo delle nascite