Widgets Magazine
06:29 18 Agosto 2019
Vignette

Conflitto di interessi, interessi nel conflitto

Vignette
URL abbreviato
120

I piloti turchi che si trovano in USA per l’addestramento sui caccia americani F-35 non possono più effettuare voli su questi modelli, informa il giornale turco Daily Sabah, secondo il quale questa decisione è legata al caso dei sistemi missilistici russi S-400.

La sospensione dei piloti turchi dall'addestramento sui caccia F-35

I piloti turchi che al momento si trovano alla base militare USA di Luke, in Arizona, non volano più sui caccia F-35. Lo ha confermato ai giornalisti il portavoce ufficiale del pentagono Mike Andrews.

“Il Dipartimento (della Difesa USA, ndr) è al corrente che i piloti turchi non volano. Continueremo la nostra stretta collaborazione con i nostri alleati turchi dopo che interromperanno la propria partecipazione al programma degli F-35, se la politica turca non cambierà”, ha dichiarato Andrews.

Il Daily Sabah ricorda che il giorno prima il Pentagono aveva promesso che avrebbe annullato l’accordo sulla vendita ad Ankara degli F-35  se la Turchia non avrebbe rinunciato all’acquisto dei complessi missilistici russi S-400. Le autorità americane hanno così reso ancora più intenso il lungo e acuto conflitto con il paese, uno dei suoi più importanti partner NATO.

Correlati:

National Interest: il caccia russo MiG-35 può fare concorrenza all’americano F-35
Gli USA potrebbero distrarre l’India dall’acquisto degli S-400 offrendole in cambio gli F-35
Caccia F-35 non compatibile con portaerei USA
Pentagono esclude i piloti turchi dai voli F-35
Tags:
Russia, USA, Turchia, Sistema antiaereo S-400, F-35
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature