07:28 05 Agosto 2020
Vignette

You can’t get NO satisfaction

Vignette
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Il presidente USA Donald Trump ha dichiarato che malgrado i media parlino di manifestazioni di massa contro la sua visita ufficiale in Regno Unito, lui ha visto “folle” di sostenitori.

Trump a Londra: ma quali proteste, gli inglesi mi amano

“Continuavo a sentir dire che in Regno Unito ci sarebbero state proteste di massa contro di me, ma è stato il contrario. Le folle più grandi, che i media corrotti non vogliono far vedere, erano quelle a sostegno degli Stati Uniti e mio”, ha scritto Trump sul suo profilo Twitter ufficiale.

Tags:
Gran Bretagna, Visita a Londra, Londra, USA, Donald Trump
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre caricature

  • Trump: L'intervento in Medio Oriente è il più grande errore nella storia degli USA
    Ultimo aggiornamento: 18:44 04.08.2020
    18:44 04.08.2020

    Volevi il 'barile', ma hai preso il 'bidone'

    Il presidente statunitense Donald Trump ha dichiarato che "l'intervento in Medio Oriente è il più grande errore nella storia degli USA".

  • Il presidente americano Donald Trump ha annunciato di esser intenzionato a bandire l'app TikTok negli Stati Uniti.
    Ultimo aggiornamento: 18:26 03.08.2020
    18:26 03.08.2020

    Sotto a TikTokka!

    Di

    Il presidente americano Donald Trump ha annunciato di esser intenzionato a bandire l'app TikTok negli Stati Uniti.

  • Nato indifesa
    Ultimo aggiornamento: 13:37 31.07.2020
    13:37 31.07.2020

    Nato indifesa

    Di

    L'Alleanza Atlantica non ha nulla da opporre alle armi ipersoniche russe nell'Artico, sostiene Emil Rottbøll, giornalista del quotidiano danese Berlingske.

  • Trump non convinto dalla necessità di difendere la Germania dalla Russia
    Ultimo aggiornamento: 16:56 30.07.2020
    16:56 30.07.2020

    Basta, ce ne andiamo!

    In precedenza il capo del Pentagono Mark Esper aveva affermato che quasi 12mila soldati americani avrebbero lasciato le basi in Germania, la maggior dei militari (6.400) avrebbero fatto ritorno in patria mentre gli altri sarebbero stati riposizionati nelle basi dei vari Stati membri della Nato in Europa, tra cui Italia e Belgio.