12:12 20 Aprile 2019
Vignette

Sconcerto per la posizione

Vignette
URL abbreviato
3212

Juan Guaidó è rimasto sconcertato per la posizione dell'Italia sulla Venezuela dopo le trattative telefoniche con Salvini.

Guaidó sconcertato per la posizione dell'Italia sulla Venezuela

L'11 febbraio nel corso della visita della delegazione di Guaidó al Viminale si è tenuta una telefonata tra Matteo Salvini e Juan Guaidó. Salvini ha confermato la sua presa di posizione nei confronti di Maduro e il suo sostegno al percorso costituzionale per arrivare quanto prima ad elezioni libere.

Il presidente dell'Assemblea nazionale del Venezuela Juan Guaidó è rimasto però sconcertato:

"Con profondo sconcerto non comprendiamo le ragioni della posizione politica italiana. Non capiamo perché il Paese europeo a noi più vicino non prenda una posizione chiara e netta contro il dittatore Maduro…"

Tags:
telefonata, Juan Guaidó, Matteo Salvini, Venezuela, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  • Perché la Corea del Nord dimostra i nuovi armamenti?
    Ultimo aggiornamento: 18:57 18.04.2019
    18:57 18.04.2019

    Tutto a posto, sono tornato!

    "Lo svolgimento di questi test, naturalmente, è per ricordare che la Corea del Nord non va dimenticata, è un promemoria per tutti”.

  • Facebook usava i dati degli utenti per battere la concorrenza
    Ultimo aggiornamento: 17:19 17.04.2019
    17:19 17.04.2019

    ‘SOCIAL’... vuol mica dire ‘sociale’

    Facebook, azienda leader, ha utilizzato i dati degli utenti per combattere la concorrenza e aiutare i suoi partner, riferisce il canale televisivo NBC News, citando documenti a sua disposizione.

  • Sommergibilisti britannici sospesi per uso di sostanze stupefacenti
    Ultimo aggiornamento: 15:44 15.04.2019
    15:44 15.04.2019

    We all live in a white submarine… white submarine

    GB, sette sommergibilisti sospesi per uso di sostanze stupefacenti.

  • USA, Trump: Wikileaks? Non sono affari che mi riguardano
    Ultimo aggiornamento: 14:06 12.04.2019
    14:06 12.04.2019

    Rischio ‘estraniazione’ in USA

    Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che aveva dichiarato di amare WikiLeaks durante la sua campagna elettorale, oggi ha invece preso le distanze da Julian Assange, arrestato oggi a Londra dopo la revoca della concessione di asilo da parte dell'Ecuador, nella cui ambasciata viveva da rifugiato dal 2012.

    Arresto di Julian Assange