08:03 22 Aprile 2019
Vignette

Elezioni onestamente truccate

Vignette
URL abbreviato
4517

Durante una conversazione telefonica con il presidente dell'Assemblea nazionale del Venezuela Juan Guaido, il premier canadese Justin Trudeau ha discusso la necessità di svolgere "oneste elezioni presidenziali" nel Paese sudamericano.

Il premier canadese Justin Trudeau ha discusso la necessità di svolgere oneste elezioni presidenziali in Venezuela

Secondo la dichiarazione, Trudeau ha inoltre evidenziato il "coraggio" di Guaidò nel modo in cui cerca di "ripristinare la democrazia in Venezuela" e gli ha promesso il sostegno dal Canada.    

Correlati:

Maduro chiede a Papa Francesco di agevolare il dialogo in Venezuela
Cremlino rileva “ingerenza” nei tentativi occidentali di imporre decisioni al Venezuela
Spagna Svezia e Regno Unito riconoscono Juan Guaidò presidente ad interim del Venezuela
La crisi politica in Venezuela
Tags:
elezioni, Canada, Venezuela
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  • Perché la Corea del Nord dimostra i nuovi armamenti?
    Ultimo aggiornamento: 18:57 18.04.2019
    18:57 18.04.2019

    Tutto a posto, sono tornato!

    "Lo svolgimento di questi test, naturalmente, è per ricordare che la Corea del Nord non va dimenticata, è un promemoria per tutti”.

  • Facebook usava i dati degli utenti per battere la concorrenza
    Ultimo aggiornamento: 17:19 17.04.2019
    17:19 17.04.2019

    ‘SOCIAL’... vuol mica dire ‘sociale’

    Facebook, azienda leader, ha utilizzato i dati degli utenti per combattere la concorrenza e aiutare i suoi partner, riferisce il canale televisivo NBC News, citando documenti a sua disposizione.

  • Sommergibilisti britannici sospesi per uso di sostanze stupefacenti
    Ultimo aggiornamento: 15:44 15.04.2019
    15:44 15.04.2019

    We all live in a white submarine… white submarine

    GB, sette sommergibilisti sospesi per uso di sostanze stupefacenti.

  • USA, Trump: Wikileaks? Non sono affari che mi riguardano
    Ultimo aggiornamento: 14:06 12.04.2019
    14:06 12.04.2019

    Rischio ‘estraniazione’ in USA

    Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che aveva dichiarato di amare WikiLeaks durante la sua campagna elettorale, oggi ha invece preso le distanze da Julian Assange, arrestato oggi a Londra dopo la revoca della concessione di asilo da parte dell'Ecuador, nella cui ambasciata viveva da rifugiato dal 2012.

    Arresto di Julian Assange