15:57 14 Luglio 2020
Vignette

Avanti nel passato

Vignette
URL abbreviato
0 93
Seguici su

La Russia è preoccupata dell'evoluzione delle dottrine militari di alcuni Paesi: sembra che la politica militare sia tornata ai tempi della Guerra Fredda, quando l'utilizzo di armi nucleari era considerato un'opzione ordinaria.

Avanti nel passato

Lo ha dichiarato il vice direttore del dipartimento per le questioni di sicurezza e disarmo del ministero degli Esteri russo Oleg Rozhkov.

"Siamo preoccupati da una certa evoluzione delle dottrine militari, abbiamo l'impressione che in alcuni Stati la politica militare sia tornata indietro di mezzo secolo, quando l'uso di armi nucleari veniva considerato un'opzione ordinaria per assolvere compiti militari", ha detto Rozhnov durante la conferenza delle cinque potenze nucleari a Pechino.    

Correlati:

Esperti americani svelano obiettivi nuova dottrina nucleare della Russia
Esperto: molto più aggressiva la nuova dottrina USA che il discorso di Putin
Esperto cinese parla della dottrina nucleare USA
Tags:
dottrina, militare, Oleg Rozhkov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre caricature

  • USA studiano tariffe al 25% sull'import francese per rispondere alla digital tax
    Ultimo aggiornamento: 16:18 13.07.2020
    16:18 13.07.2020

    Non sono giochi da ragazzi

    L'amministrazione Trump è pronta a colpire l'economia francese per rispondere all'introduzione della tassa sulle grandi compagnie americane quali Google, Apple, Facebook e Amazon.

  • Senatore USA suggerisce di acquistare un sistema di difesa S-400 di fabbricazione russa da Turchia
    Ultimo aggiornamento: 17:11 30.06.2020
    17:11 30.06.2020

    La sicurezza non si vende

    Un senatore statunitense ha suggerito di acquistare un sistema di difesa S-400 di fabbricazione russa dalla Turchia.

  • La parata della Vittoria
    Ultimo aggiornamento: 08:10 24.06.2020
    08:10 24.06.2020

    Dal 1945 al 2020: viva la Grande Vittoria

    Quest'anno, la parata per il Giorno della Vittoria dell’Unione Sovietica sul nazismo, che si tiene tradizionalmente il 9 maggio, è stata rimandata al 24 giugno per la pandemia del coronavirus.

  • Il 22 giugno 1941 ebbe inizio la Grande Guerra Patriottica
    Ultimo aggiornamento: 10:05 22.06.2020
    10:05 22.06.2020

    Nessuno è dimenticato

    Il 22 giugno 1941, all'alba, le truppe della Germania nazista, senza dichiarare guerra, attaccarono improvvisamente l'intero confine occidentale dell'Unione Sovietica.

    Il 75° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale