04:33 17 Giugno 2019
Vignette

L'estradizione nell'abisso

Vignette
URL abbreviato
0 19

Caso Huawei, Pechino a Usa: no a estradizione per Meng Wanzhou dal Canada. Lo ha comunicato il portavoce del ministero degli Esteri della Repubblica Popolare Cinese.

Caso Huawei, Pechino a Usa: no a estradizione per Meng Wanzhou dal Canada

Pechino invita gli Stati Uniti a ritirare immediatamente il mandato d'arresto contro il Chief Financial Officer di Huawei Meng Wanzhou evitando di richiederne l'estradizione dal Canada. Lo ha detto il portavoce del Ministero degli esteri cinese, Geng Shuang. 

Il procuratore generale statunitense Matthew Whitaker ha formalizzato per conto del dipartimento di giustizia 23 capi di accusa contro Huawei, le sue filiali e Meng Wanzhou tra cui compaiono il furto di segreti commerciali e violazione delle sanzioni.

"Esortiamo ancora una volta gli Stati Uniti a ritirare il mandato d'arresto per la signora Meng e a non inviare la richiesta di estradizione evitando di percorrere questa strada sbagliata", ha detto Geng.

Il portavoce del ministero cinese ha aggiunto che gli Stati Uniti e il Canada abuserebbero del trattato di estradizione bilaterale e che hanno utilizzato misure preventive irragionevoli contro un cittadino cinese, compiendo una grave violazione dei suoi diritti. 

"Per molto tempo, gli Usa hanno attaccato le aziende cinesi, cercando di strangolare il business legale delle stesse. Ci sono forti motivazioni politiche dietro queste azioni, "ha osservato il portavoce. Il Ministero degli esteri cinese ha anche esortato Washington a  "fermare indebite pressioni sulle aziende cinesi negli Stati Uniti, tra cui Huawei".

Tags:
Estradizione, Huawei, Meng Wanzhou, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  • Gli USA accusano l’Iran del presunto attacco alle petroliere nel Golfo di Oman
    Ultimo aggiornamento: 15:03 14.06.2019
    15:03 14.06.2019

    Quel tentacolo di troppo

    Il Segretario di stato americano Mike Pompeo ha accusato l'Iran di aver attaccato due petroliere nel Golfo di Oman.

  • Giappone è pronto a comprare petrolio iraniano
    Ultimo aggiornamento: 16:03 13.06.2019
    16:03 13.06.2019

    Ecco cosa provoca l’IRAn di Trump

    Nonostante il desiderio degli Stati Uniti di portare a zero le esportazioni di petrolio iraniano, Tokyo vuole continuare a comprare petrolio iraniano, ha detto il presidente iraniano Hassan Rouhani dopo i colloqui con il primo ministro giapponese Shinzo Abe.

  • Giorno della Russia
    Ultimo aggiornamento: 10:15 12.06.2019
    10:15 12.06.2019

    Buon Giorno della Russia!

    Il 12 giugno la Federazione Russa celebra un'importante festa nazionale: il Giorno della Russia, oppure il Giorno della Dichiarazione di Sovranità dello Stato russo, come questa festa veniva chiamata fino al 2002.

  • La sospensione dei piloti turchi dall'addestramento sui caccia F-35
    Ultimo aggiornamento: 17:35 11.06.2019
    17:35 11.06.2019

    Conflitto di interessi, interessi nel conflitto

    I piloti turchi che si trovano in USA per l’addestramento sui caccia americani F-35 non possono più effettuare voli su questi modelli, informa il giornale turco Daily Sabah, secondo il quale questa decisione è legata al caso dei sistemi missilistici russi S-400.