11:56 01 Giugno 2020
Vignette

Non è facile ritirarsi

Vignette
URL abbreviato
161
Seguici su

“Per USA difficile ritirare le proprie forze dalla Siria per i loro legami con terroristi". Lo ha affermato il ministro Esteri turco Mevlüt Cavusoglu durante un discorso alla commissione parlamentare sulle relazioni estere.

Per gli Usa è difficile andarsene dalla Siria

Il ministro degli Esteri turco ha dichiarato che vorrebbe vedere l'attuazione dell'accordo su Idlib raggiunto con Russia e Iran, su cui finora non c'erano problemi e non si sono verificati ulteriori insuccessi. Cavusoglu ha notato che ci sono alcune difficoltà in questa materia, ma che verranno superate.

Tags:
Ritiro, ritiro, Ritiro dalla Siria, ritiro di truppe, Donald Trump, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre caricature

  • Alcuni paesi non lasciano chiedere aiuto alla Russia
    Ultimo aggiornamento: 17:21 28.05.2020
    17:21 28.05.2020

    Il gioco del 'BULLING'

    L'Occidente vieta ai Paesi di rivolgersi alla Russia per chiedere aiuto nella lotta contro il coronavirus, ha dichiarato il ministro degli Esteri Sergei Lavrov in un'intervista al giornale cinese Global Times.

  • Governo punta ad election day il prossimo 20 settembre
    Ultimo aggiornamento: 16:05 27.05.2020
    16:05 27.05.2020

    'Rinviato' a settembre

    I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere i governatori di 7 regioni, così come i sindaci; inoltre si voterà sul referendum per il taglio del numero dei parlamentari.

  • Venezuela, la petroliera iraniana Fortuna fa ingresso nel porto venezuela di El Palito
    Ultimo aggiornamento: 16:23 25.05.2020
    16:23 25.05.2020

    Salto sul 'Trumpolino'

    La nave cisterna "Fortune", battente bandiera iraniana, dopo aver attraversato l'oceano sfidando il blocco imposto dagli Usa è giunta a destinazione in Venezuela.

  • Britannici in spiaggia contro il coronavirus
    Ultimo aggiornamento: 20:11 21.05.2020
    20:11 21.05.2020

    Mens sana in anticorpore sano

    Di

    In Regno Unito si teme seconda ondata di COVID-19 dopo reazione degli inglesi all'ondata di caldo.