15:22 18 Marzo 2019
Vignette

Abbiate paura!

Vignette
URL abbreviato
1112

La nave anfibia americana Fort McHenry come parte della 22esima spedizione della marina USA passa attraverso i Dardanelli nel Mar Nero.

Paura a tutti

Il rappresentante della sesta flotta della US Navy, Kyle Raines, ha affermato che la presenza della nave d'assalto anfibio americana USS Fort McHenry nel Mar Nero non viola il diritto internazionale.

In precedenza l'inviato speciale USA in Ucraina, Kurt Volker ha osservato che gli USA dovrebbero considerare la possibilità di aumentare la propria presenza nel Mar Nero.      

Correlati:

La nave anfibia della Marina degli Stati Uniti si dirige verso il Mar Nero
Pentagono ritiene legale la presenza della sua nave nel Mar Nero
Tags:
Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  • Il paese che usa la pace
    Ultimo aggiornamento: 16:52 15.03.2019
    16:52 15.03.2019

    Il paese che "USA" la pace

    Il presidente dei capi di stato maggiore delle forze armate degli Stati Uniti, Joseph Dunford, ha affermato che la possibilità di un attacco preventivo rende più difficile per il nemico prendere decisioni su un attacco agli Stati Uniti.

  • Il gatto di Brexit
    Ultimo aggiornamento: 18:26 13.03.2019
    18:26 13.03.2019

    Brexit o no Brexit?

    Il parlamento britannico ha bocciato il nuovo accordo tra l'UE e Theresa May.

  • Priorità democratiche
    Ultimo aggiornamento: 15:46 12.03.2019
    15:46 12.03.2019

    Priorità democratiche

    Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha chiesto mezzo miliardo di dollari nella sua proposta di bilancio 2020 per fornire sostegno ai paesi in Europa e in Asia per contrastare la presunta influenza della Russia.

  • Reset
    Ultimo aggiornamento: 16:41 06.03.2019
    16:41 06.03.2019

    Spegni e riavvia

    Circa 10 anni fa Hillary Clinton, quanto era Segretario di Stato del governo Obama, regalò al ministro degli Esteri della Russia Sergey Lavrov, un bottone che doveva simbolizzare il “reset” delle relazioni tra i due paesi.