13:16 17 Novembre 2019
Vignette

Quella del latte la scordo sempre

Vignette
URL abbreviato
0 81
Seguici su

Sanzioni alla Russia, senatore russo ridicolizza la promessa di Volker.

Quella del latte la scordo sempre

Il vicepresidente della commissione per gli affari esteri del Consiglio federale Vladimir Dzhabarov, in un'intervista a RT, ha commentato la dichiarazione del rappresentante speciale degli USA per l'Ucraina, Kurt Volker, secondo cui Washington introdurrà nuove sanzioni contro la Russia "una volta al mese o due".    

Correlati:

Sanzioni definite da Matteo Salvini "una follia economica, sociale e culturale"
Politico ceco: l’UE deve interrogarsi sull’efficacia delle sanzioni contro la Russia
Tags:
Sanzioni contro la Russia, Kurt Volker, Vladimir Dzhabarov, Donald Trump, Ucraina, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  • Grati a Greta
    Ultimo aggiornamento: 13:52 15.11.2019
    13:52 15.11.2019

    Grati a Greta

    Di

    La sedicenne paladina dell’ambientalismo Greta Thunberg di nuovo in navigazione grazie a nuovi benefattori pronti a farsi pubblicità con il suo verbo catastrofista.

  • Non rispettiamo che non rispetti che noi non rispettiamo
    Ultimo aggiornamento: 14:25 12.11.2019
    14:25 12.11.2019

    Non rispettiamo che non rispetti che noi non rispettiamo

    "L'Iran deve immediatamente tornare al pieno rispetto dei suoi obblighi ai sensi del PACG".

  • Facebook, leak di documenti dimostrerebbe uso dei dati utenti per interessi aziendali
    Ultimo aggiornamento: 14:43 07.11.2019
    14:43 07.11.2019

    Che FACCIA da... LIBRO!

    Potrebbero essere ancora guai per la compagnia del CEO Mark Zuckerberg, che negli scorsi mesi è finita più volte nell'occhio del ciclone per scandali legati, tra le altre cose, alla violazione della privacy.

  • PENTAGONIA
    Ultimo aggiornamento: 15:23 06.11.2019
    15:23 06.11.2019

    Pentagonia

    Il presidente della commissione Esteri della Camera alta del Parlamento russo Konstantin Kosachev ritiene che la costruzione delle basi militari statunitensi nella città siriana di Deir el-Zor violi la sovranità della Siria.