07:37 22 Gennaio 2019
Vignette

CALL OF DUTY 4: MODERN WARFARE

Vignette
URL abbreviato
2100

Giovedì, i Paesi Bassi hanno dichiarato che i servizi di sicurezza del paese sono riusciti a prevenire l'attacco hacker all'organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPAC). Amsterdam ha accusato quattro russi dell'attacco informatico.

Ministro Difesa olandese: l'Olanda è in guerra informatica con la Russia

I Paesi Bassi sono in "guerra informarica" con la Russia. Lo ha dichiarato il ministro della Difesa olandese Ank Bijleveld in TV olandese parlando dell'attacco hacker che sarebbe stato affettuato da quattro russi all'Aia.

Correlati:

Steve Wozniak sulla criminalità informatica: ricostruire Internet
La NATO inizia le più grandi esercitazioni sulla sicurezza informatica
Tags:
difesa cibernetica, Guerra informatica, NATO, Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche - OPAC, Ank Bijleveld, Russia, Olanda
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  • Russia, neutralizzata organizzazione di beneficenza per islamisti in Siria
    Ultimo aggiornamento: 14:26 21.01.2019
    14:26 21.01.2019

    Beneficenza per terroristi

    I servizi segreti russi (FSB) hanno scoperto e bloccato le attività di un'"organizzazione di beneficenza" che raccoglieva denaro da inviare per i terroristi dell'ISIS in Siria.

  • Ambasciatore USA in Germania chiarisce le minacce su Nord Stream-2
    Ultimo aggiornamento: 14:17 16.01.2019
    14:17 16.01.2019

    Il tubo o la vita?

    Ambasciatore USA in Germania chiarisce le minacce su Nord Stream-2.

  • Trump firma la legge sulla lotta contro l'antisemitismo in Europa
    Ultimo aggiornamento: 13:24 15.01.2019
    13:24 15.01.2019

    La tutela è selettiva

    Donald Trump ha firmato la legge sulla lotta contro l'antisemitismo in Europa.

  • Macron si nasconde dai gliet gialli
    Ultimo aggiornamento: 18:20 14.01.2019
    18:20 14.01.2019

    Niente paura!

    Il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian ha detto che ammette la possibilità di partecipazione al processo elettorale in Siria del presidente Bashar al-Assad, il ministro ha sottolineato che questo bisogna che lo risolva il popolo siriano.