12:42 11 Aprile 2021
Vignette

Italia generosa

Vignette
URL abbreviato
1170
Seguici su

L'Italia darà 12 navi alla Libia per combattere l’immigrazione clandestina.

Le navi italiane in Libia

L'Italia metterà a disposizione della Libia dieci navi della Guardia Costiera e due della Guardia di Finanza per cercare di arginare l'afflusso di migranti clandestini in Europa. La decisione è stata presa oggi dal Consiglio dei ministri.    

Correlati:

L'Italia darà 12 navi alla Libia per combattere l’immigrazione clandestina
Il petrolio diventa più costoso per le notizie in arrivo dalla Libia
Libia: arrestato uno dei leader di Al-Qaeda
Libia, autobomba a Bengasi provoca 6 vittime e 20 feriti
Tags:
Immigrati, Immigrazione clandestina, immigrazione, Libia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre caricature

  • Venerdì il leader degli houthi Mohammed Ali al-Houthi ha offerto la sua mediazione tra Etiopia, Sudan ed Egitto sul progetto della Grande Diga
    Ultimo aggiornamento: 15:55 09.04.2021
    15:55 09.04.2021

    Calzolaio ha le scarpe rotte

    Di

    Venerdì il leader degli Houthi Mohammed Ali al-Houthi ha offerto la sua mediazione tra Etiopia, Sudan ed Egitto sul progetto della Grande Diga. Lo ha scritto sulla sua pagina Twitter.

  • Baratto alla venezuelana
    Ultimo aggiornamento: 14:08 29.03.2021
    14:08 29.03.2021

    Baratto alla venezuelana

    Di

    Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha proposto di pagare i vaccini contro Covid esportando petrolio nei paesi produttori di siero. Lo ha annunciato sulla sua pagina Twitter ufficiale.

  • MalanDRONE
    Ultimo aggiornamento: 14:26 17.03.2021
    14:26 17.03.2021

    MalanDRONE

    Di

    Il presidente turco ha espresso la sua insoddisfazione per le esercitazioni aeree congiunte tra Riyadh e la Grecia.

  • Giappone: 11 marzo 2011
    Ultimo aggiornamento: 12:56 11.03.2021
    12:56 11.03.2021

    Giappone: 11 marzo 2011

    Di

    L'incidente alla centrale nucleare di Fukushima 1, avvenuto 10 anni fa, è diventato un triste simbolo della sconfitta dell'umanità, ed è classificato al livello 7 il massimo sulla sulla scala internazionale degli eventi nucleari (INES).