21:45 24 Novembre 2020
Vignette

Le salsicce di Trump e Macron

Vignette
URL abbreviato
0 13
Seguici su

Il presidente francese Emmanuel Macron ha rifiutato di rivelare i dettagli dei colloqui con l'inquilino della Casa Bianca, riferendosi ad una citazione che viene attribuito al primo cancelliere dell'Impero tedesco Otto von Bismarck, segnala Ouest France.

Le salsicce di Macron e Trump

"Non svelo mai cosa succede a porte chiuse, perché, come dichiarato da Bismarck, se riveliamo la ricetta della salsiccia alle persone non sono sicuro che continueranno a mangiarle", ha detto Macron.    

Correlati:

Trump a Macron: bisogna ristabilire l'equilibrio nel commercio
M.O., telefonata Trump-Macron: Reciproco supporto per pace
NYT: Trump riferisce a Macron dell'uscita dall'accordo iraniano
Tags:
G7, Donald Trump, Emmanuel Macron, Francia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre caricature

  • Vignetta Elezioni USA
    Ultimo aggiornamento: 12:52 06.11.2020
    12:52 06.11.2020

    And the winner is...is...is...

    Le poste degli USA non sarebbero state in grado di consegnare più di 150.000 schede elettorali per il giorno delle elezioni presidenziali di martedì 4 novembre, scrive il Washington Post citando fonti dello stesso servizio postale.

  • Laboratorio di democrazia sperimentale
    Ultimo aggiornamento: 14:25 03.11.2020
    14:25 03.11.2020

    Laboratorio di democrazia sperimentale

    Di

    Il Servizio di Intelligence Internazionale russo ha registrato tentativi delle autorità americane di disturbare la cooperazione tra la Russia e la Cina, ha dichiarato proprio il direttore dell'SVR Sergey Naryshkin.

  • Lockdown in Europa
    Ultimo aggiornamento: 15:58 30.10.2020
    15:58 30.10.2020

    Europa...chiuso per Covid

    Di

    La seconda ondata di Coronavirus colpisce l'Europa: Francia e Germania costrette a ritornare al lockdown.

  • Politica Migratoria USA
    Ultimo aggiornamento: 13:35 29.10.2020
    13:35 29.10.2020

    Immigrazione col contagocce

    Di

    Politica migratoria degli USA prevede una nuova riduzione del numero massimo di rifugiati.