04:49 22 Marzo 2019
Vignette

Triangolo d'amore

Vignette
URL abbreviato
0 52

l senatore Marco Rubio è convinto che la Corea del Nord non abbandonerà mai il programma nucleare e che le azioni del leader nordcoreano sono solo "spettacolo".

Triangolo d'amore

"In definitiva, sono convinto che il leader Kim Jong-un non vuole la denuclearizzazione, non eliminerà mai le armi nucleari, ma vuole far credere che sia un leader aperto, che è tranquillo e ragionevole" ha detto Rubio in un'intervista al canale televisivo ABC News.

Correlati:

Corea del Nord, smantellato il poligono nucleare di Punggye-ri
Tags:
armi nucleari, Marco Rubio, Donald Trump, Kim Jong-un, Corea del Nord, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  • Netanyahu vuole le Alture del Golan
    Ultimo aggiornamento: 14:10 21.03.2019
    14:10 21.03.2019

    Vucumprà?

    Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu durante l'incontro con il Sergetario di Stato Mike Pompeo ha invitato la comunità internazionale a riconoscere la sovranità dell'Israele sul territorio delle Alture del Golan.

  • Trump e le sue sanzioni
    Ultimo aggiornamento: 21:04 20.03.2019
    21:04 20.03.2019

    Chi non domina il domino...

    Le sanzioni sono pericolose per l'economia russa a breve termine, ma a lungo termine sono rischiose per gli Stati Uniti a causa della perdita di tante opportunità. Lo ha dichiarato oggi, in un'intervista a Sputnik nell'ambito della conferenza Doing Business, l'imprenditore Gary Korolev.

  • Non si può suonare solo la TRUMP
    Ultimo aggiornamento: 16:25 18.03.2019
    16:25 18.03.2019

    Non si può suonare solo la TRUMP

    Presidente Austria esorta paesi europei a “non ballare sulle note” di Donald Trump.

  • Il paese che usa la pace
    Ultimo aggiornamento: 16:52 15.03.2019
    16:52 15.03.2019

    Il paese che "USA" la pace

    Il presidente dei capi di stato maggiore delle forze armate degli Stati Uniti, Joseph Dunford, ha affermato che la possibilità di un attacco preventivo rende più difficile per il nemico prendere decisioni su un attacco agli Stati Uniti.