11:18 20 Giugno 2018
Vignette

A volte dobbiamo accettarlo e voltare pagina

Vignette
URL abbreviato
0 011

MIA Rossiya Segodnya, Sputnik e l'agenzia RIA Novosti Ukraina sono state incluse nell'elenco aggiornato delle sanzioni di Kiev, pubblicato giovedì sul sito web del presidente del paese, Petr Poroshenko.

Ucraina blocca i siti MIA Rossiya Segodnya, Sputnik e Ria Novosti Ukraina

Ai provider ucraini è stato dato l'ordine di bloccare l'accesso ai siti: Rossiyasegodnya.rf, Sputniknews.com, Ria.ru, Rsport.ria.ru, 1prime.ru, Realty.ria.ru e rian.com.ua.

Correlati:

Ucraina: bloccati siti di MIA Rossiya Segodnya, Sputnik e RIA Novosti Ukraina
Tags:
Vignetta, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  • F-35
    Ultimo aggiornamento: 14:55 19.06.2018
    14:55 19.06.2018

    In bocca al lupo, F-35!

    Il Senato USA lunedì ha adottato la propria variante del progetto del budget per la difesa per il 2019 che prevede l’esclusione della Turchia dal programma di produzione del cacciabombardiere americano di quinta generazione F-35 a causa delle intenzioni espresse da Ankara di acquistare i sistemi antiaerei russi S-400.

  • Il ministro degli Interni della Germania e leader dell'Unione Cristiano Sociale bavarese (Csu) Horst Seehofer ha fatto un ultimatum al cancelliere Angela Merkel sul problema dell'immigrazione clandestina
    Ultimo aggiornamento: 14:32 18.06.2018
    14:32 18.06.2018

    Non è tanto facile essere cancelliera in Germania

    Per la Bild ultimatum del ministro degli Interni Seehofer alla Merkel.

  • Macron vuole il francese come lingua principale dell'UE
    Ultimo aggiornamento: 21:49 15.06.2018
    21:49 15.06.2018

    Fai il francese di nuovo grande

    Macron vuole il francese come lingua principale dell'UE.

  • La Russia vi spia, l'intelligence USA consiglia di non portare i telefoni ai Mondiali
    Ultimo aggiornamento: 18:32 13.06.2018
    18:32 13.06.2018

    Pronto, il Cremlino vi ascolta

    L'intelligence USA consiglia di non portare i telefoni ai Mondiali.