09:14 18 Agosto 2018
Vignette

La vera ingerenza nelle elezioni USA

Vignette
URL abbreviato
0 70

L'ex analista e veterano della CIA Raymond McGovern nel suo articolo sul portale Consortiumnews.com ha espresso l'opinione che le agenzie di intelligence degli Stati Uniti, compresa l'FBI, hanno cercato di interferire nelle elezioni presidenziali del novembre 2016.

Russiagate, ex analista della CIA scagiona il Cremlino e accusa FBI per ingerenza elezioni

Secondo McGovern, la corrispondenza pubblicata la scorsa estate dell'agente del controspionaggio dell'FBI Peter Strzok con la sua fidanzata e collega, l'avvocato Lisa Page, è la "prova reale" dei tentativi delle agenzie d'intelligence di far saltare il processo democratico.

Tra le altre cose nella corrispondenza resa pubblica Strzok afferma di essere pronto ad usare il suo potere per "difendere il Paese" da Trump.

Secondo l'ex dipendente della CIA, l'FBI per 18 mesi ha condotto una campagna per screditare il candidato Donald Trump con "operazioni di spionaggio elettronico di dubbia legalità e dossier", che tuttavia non contenevano prove oggettive.

Allo stesso tempo, sostiene McGovern, i rappresentanti delle agenzie di intelligence hanno usato metodi ambigui per tutelare la candidata del Partito Democratico Hillary Clinton e il suo entourage dall'accusa di falsa testimonianza e divulgazione di segreti di Stato.

Inoltre, ricorda McGovern, l'Agenzia per la Sicurezza Nazionale, tenendo conto del suo potenziale tecnico, non ha fornito prove convincenti sull'intervento di Mosca nelle elezioni americane.    

Correlati:

Russiagate, ex analista della CIA scagiona il Cremlino e accusa FBI per ingerenza elezioni
Direttrice di RT risponde alle nuove accuse della CIA su ingerenza russa nelle elezioni
Attenti: l'ingerenza russa è pericolosa per la vita
Tags:
Elezioni presidenziali USA 2016, FBI, CIA, Donald Trump, Hillary Clinton, Raymond McGovern, Peter Strzok, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  • Google ti segue
    Ultimo aggiornamento: 13:51 17.08.2018
    13:51 17.08.2018

    Google ti segue

    La società Google ha chiarito le impostazioni per il servizio "Cronologia delle posizioni" dell'utente che, come risulta, continua a funzionare anche se disabilitato.

  • Trump sotto la pressione delle sanzioni
    Ultimo aggiornamento: 18:42 16.08.2018
    18:42 16.08.2018

    Sotto pressione...

    Le sanzioni economiche americane sono inefficaci nel lungo periodo, scrive il quotidiano tedesco Handelsblatt.

  • Turchia ha aumentato i dazi per i prodotti statunitensi
    Ultimo aggiornamento: 21:51 15.08.2018
    21:51 15.08.2018

    La Turchia risponde

    Turchia aumenta drammaticamente dazi su prodotti americani.

  • Spezzare le catene: la Russia verso l'abbandono del dollaro nelle transazioni petrolifere
    Ultimo aggiornamento: 16:27 14.08.2018
    16:27 14.08.2018

    Goodbye, dollar!

    Dopo aver ridotto al minimo gli investimenti nei buoni del Tesoro statunitensi, la Russia intende intraprendere il passo successivo: dire addio all'uso del dollaro nelle transazioni petrolifere.