02:40 16 Gennaio 2019
Vignette

Gerusalemme: braccio di ferro tra Turchia e USA

Vignette
URL abbreviato
272

Il presidente turco Tayyip Erdogan ha proposto di proclamare Gerusalemme capitale della Palestina.

Il presidente turco Tayyip Erdogan ha proposto di proclamare Gerusalemme capitale della Palestina.

Secondo lui, gli USA "hanno calpestato le norme internazionali", quando hanno riconosciuto la città come capitale di Israele.    

Correlati:

Gerusalemme capitale
Netanyahu: maggior parte dei paesi UE riconosceranno Gerusalemme come capitale di Israele
Netanyahu attacca la UE dopo le critiche alla decisione di Trump su Gerusalemme
“Trump è un vecchio pazzo”: anche la Corea del Nord interviene su Gerusalemme
Tags:
Donald Trump, Recep Erdogan, Gerusalemme, Israele, Palestina, Turchia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  • Trump firma la legge sulla lotta contro l'antisemitismo in Europa
    Ultimo aggiornamento: 13:24 15.01.2019
    13:24 15.01.2019

    La tutela è selettiva

    Donald Trump ha firmato la legge sulla lotta contro l'antisemitismo in Europa.

  • Macron si nasconde dai gliet gialli
    Ultimo aggiornamento: 18:20 14.01.2019
    18:20 14.01.2019

    Niente paura!

    Il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian ha detto che ammette la possibilità di partecipazione al processo elettorale in Siria del presidente Bashar al-Assad, il ministro ha sottolineato che questo bisogna che lo risolva il popolo siriano.

  • Trump romanticone
    Ultimo aggiornamento: 17:10 11.01.2019
    17:10 11.01.2019

    F-16 per te ho comprato stasera

    E il cuore della prima Presidente donna della Croazia Kolinda Grabar-Kitarović lo sa, cosa vuole da lei Donald Trump.

  • Per gli Usa è difficile andarsene dalla Siria
    Ultimo aggiornamento: 15:11 10.01.2019
    15:11 10.01.2019

    Non è facile ritirarsi

    “Per USA difficile ritirare le proprie forze dalla Siria per i loro legami con terroristi". Lo ha affermato il ministro Esteri turco Mevlüt Cavusoglu durante un discorso alla commissione parlamentare sulle relazioni estere.