23:46 24 Ottobre 2020
Vignette

La Russia non vende armi ai terroristi

Vignette
URL abbreviato
171
Seguici su

I produttori di armamenti russi nel 2016 hanno visto un aumento del 3,8% delle loro vendite, risulta dal rapporto SIPRI.

Russia mostra trend positivo in vendite armamenti

L'analista militare e capo del dipartimento di Scienze Politiche e Sociologia RG Plekhanov, Andrey Koshkin, ha dichiarato su Radio Sputnik che nel 1990 l'industria della difesa russa ha attraversato un periodo difficile, ma poi c'è stata una graduale ripresa. Ora possiamo dire che la Russia ha raggiunto un successo significativo nella produzione di armi e attrezzature militari, ha detto il politologo.

Tags:
Armamenti, Vignetta, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre caricature

  • Avanti il prossimo...(disastro)
    Ultimo aggiornamento: 13:58 19.10.2020
    13:58 19.10.2020

    Avanti il prossimo...(disastro)

    Di

    Pandemia di Covid-19, crisi economica, proteste, conflitti armati...Cosa altro ci riserva il 2020?

  • Putin annuncia la registrazione del vaccino del Centro Vector
    Ultimo aggiornamento: 12:30 15.10.2020
    12:30 15.10.2020

    Secondo vaccino russo sul ring

    Di

    Il secondo vaccino russo per il coronavirus, denominato "EpiVacCorona", è stato ufficialmente registrato Centro scientifico nazionale di virologia e biotecnologie Vector di Novosibirsk il 14 ottobre. Lo ha annunciato il presidente russo Vladimir Putin.

  • Abra ca bla bla
    Ultimo aggiornamento: 14:24 07.10.2020
    14:24 07.10.2020

    Abra ca bla bla

    Di

    Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha reso noto di aver disposto la dissecretazione dei documenti classificati relativi ai suoi presunti legami con la Russia.

  • Il ruolo della Grecia nella politica statunitese
    Ultimo aggiornamento: 16:04 29.09.2020
    16:04 29.09.2020

    Che cosa è andato a fare davvero Pompeo in Grecia

    Di

    Pompeo ha definito il ruolo della Grecia nella politica statunitense per l'Europa legando l'interesse da parte dell'USA verso la Grecia settentrionale con la diversificazione energetica e la posizione geostraregica della regione.