15:17 23 Luglio 2018
Vignette

La guerra partigiana

Vignette
URL abbreviato
522

Servizi segreti Usa potrebbero aver pianificato l'attacco dei militanti in Siria.

Servizi segreti USA potrebbero aver pianificato attacco militanti in Siria

Nonostante gli accordi firmati ad Astana il 15 settembre, i militanti di al Nusra insieme a unitesi a loro brigate non volenti di rispettare il cessate il fuoco, martedì mattina hanno iniziato un'offensiva contro le posizioni dell'esercito siriano nella zona di de-escalation della provincia di Idlib.

"Secondo le informazioni, l'offensiva è stata orchestrata dai servizi segreti Usa per fermare l'avanzamento dell'esercito siriano all'est di Deir ez-Zor", dice Sergey Rudskoy, il capo del reparto operativo dello Stato Maggiore delle Forze Armate russe.

Mikhail Smolin, il candidato di scienze storiche, ha detto a Sputnik che la tattica scelta dagli Usa era già stata provata prima:

"La tattica scelta dai servizi segreti statunitensi, cioè attacchi contro singoli suddivisioni, per lo più della polizia, non quelle militari, ci dimostra che qui si svolge una guerra partigiana".

Tags:
Servizi segreti, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  • Minato il Mar d'Azov
    Ultimo aggiornamento: 14:28 20.07.2018
    14:28 20.07.2018

    Perché minare il Mar d'Azov?

    L'ex comandante della Marina militare dell'Ucraina Sergei Gaiduk ha dichiarato che è necessario minare il Mar d'Azov.

  • Trump e Montenegro
    Ultimo aggiornamento: 17:55 19.07.2018
    17:55 19.07.2018

    Montenegrini: piccoli ma fieri

    In un'intervista a Fox News, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha detto che il Montenegro, nuovo membro della NATO, può trascinare l'Alleanza Atlantica nella Terza Guerra Mondiale.

  • La reazione dell'establishment all'incontro Trump-Putin
    Ultimo aggiornamento: 17:10 17.07.2018
    17:10 17.07.2018

    Brutti guerrafondai che volete la pace!

    L'ex ambasciatore statunitense in Russia, Michael McFaul, e il senatore John McCain hanno criticato il comportamento del presidente Donald Trump durante il vertice di ieri con Vladimir Putin a Helsinki.

  • Mondiale 2018 in Russia
    Ultimo aggiornamento: 13:41 16.07.2018
    13:41 16.07.2018

    Finito il Mondiale, la Russia vi aspetta

    I giocatori della nazionale francese Samuel Umtiti e Blaise Matuidi in un'intervista al quotidiano Le Figaro hanno detto che sono molto soddisfatti dell'atmosfera e vorrebbero restare in Russia ancora per un paio di mesi.