09:30 22 Gennaio 2018
Roma+ 4°C
Mosca-10°C
    Vignette

    Cosa c'è da fare

    Vignette
    URL abbreviato
    0 21

    Il comandante della flotta americana del Pacifico Scott Swift si è detto pronto per un attacco nucleare alla Cina se ci sarà l'ordine del presidente Donald Trump, riferisce l'agenzia Associated press.

    Ammiraglio americano Swift: se arriverà l'ordine, attacco nucleare alla Cina

    Swift ha parlato ad una conferenza sulla sicurezza in un'università australiana dopo le esercitazioni militari congiunte di USA e Australia. Quando uno degli studenti gli ha chiesto se fosse pronto ad eseguire un attacco nucleare alla Cina la settimana prossima, se dovesse eventualmente ordinarlo il presidente americano, Swift ha detto: "la risposta è sì".

    L'ammiraglio ha sottolineato che ogni soldato americano ha giurato di obbedire agli ordini del comandante in capo.

    Correlati:

    Ammiraglio americano Swift: se arriverà l'ordine, attacco nucleare alla Cina
    Tags:
    Missile nucleare, Vignetta, relazioni USA-Cina, Donald Trump, Cina, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Altre caricature

    • Base della difesa anti-missile USA in Romania minaccia un gregge di pecore
      Ultimo aggiornamento: 18:01 18.01.2018
      18:01 18.01.2018

      Finalmente... i degni rivali

      Una delle basi più importanti dello scudo missilistico statunitense in Europa, situata nella città di Deveselu nel sud della Romania, mette a rischio un gregge di pecore di un allevatore locale.

    • Il Bitcoin morirà?
      Ultimo aggiornamento: 15:14 17.01.2018
      15:14 17.01.2018

      Il Bitcoin morirà?

      Bitcoin ha perso il 25 per cento del proprio valore in 24 ore.

    • Russiagate, ex analista della CIA scagiona il Cremlino e accusa FBI per ingerenza elezioni
      Ultimo aggiornamento: 13:48 16.01.2018
      13:48 16.01.2018

      La vera ingerenza nelle elezioni USA

      L'ex analista e veterano della CIA Raymond McGovern nel suo articolo sul portale Consortiumnews.com ha espresso l'opinione che le agenzie di intelligence degli Stati Uniti, compresa l'FBI, hanno cercato di interferire nelle elezioni presidenziali del novembre 2016.

    • Gli Usa si giocano la carta curda
      Ultimo aggiornamento: 16:22 15.01.2018
      16:22 15.01.2018

      Usa si giocano la carta curda

      Washington cerca di rimanere in Siria.