10:04 28 Maggio 2018
Roma+ 20°C
Mosca+ 14°C
    Vignette

    Ci sono ancora dei segreti?

    Vignette
    URL abbreviato
    130

    Trump avrebbe comunicato a Lavrov piani del Daesh di far esplodere un aereo.

    Ci sono ancora dei segreti?

    L'emmitente televisiva statunitense NBC News è venuta a sapere alcuni dettagli del colloquio tra Donald Trump e Sergei Lavrov che si è tenuto il 10 maggio allo Studio Ovale. Secondo quanto riportato dalle fonti del canale, si parlava dei piani dello Stato Islamico di effettuare un attacco terroristico a bordo di un aereo di linea.

    Stando a queste informazioni, i terroristi starebbero pianificando di far esplodere un aereo diretto negli USA con un ordigno esplosivo piantato in un laptop. Secondo alcune informazioni, i sistemi di sicurezza degli aeroporti possono non identificare tale bomba durante i controlli.

    NBC News dice che la rivelazione può mettere a repentaglio la vita dell'agente israeliano infiltrato nel Daesh che ha fornito i dati a Washington.

    Secondo Donald Trump stesso, lui aveva il diritto di condividere queste informazioni con Mosca, però i suoi avversari credono che questo possa minare i rapporti con gli alleati che le avevano fornite.

    A sua volta uno dei sostenitori di Trump, il senatore repubblicano James Risch, ha definito "traditore" il funzionario della Casa Bianca che aveva raccontato a Washington Post, il primo a diffondere la notizia, i dettagli del colloquio tra Lavrov e Trump.

    Tags:
    ISIS, Donald Trump, Sergej Lavrov, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Altre caricature

    • Trump accusa Kim Jong-un di annullamento dell’incontro
      Ultimo aggiornamento: 16:03 25.05.2018
      16:03 25.05.2018

      Conquistare Trump non è poi tanto facile

      Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha spiegato la rinuncia dell’incontro con Kim Jong-un a causa delle ultime dichiarazioni di Pyongyang, le quali sono state percepite da Washington come una minaccia sullo sfondo di un tentativo di stabilire un dialogo.

    • Ucraina blocca i siti MIA Rossiya Segodnya, Sputnik e Ria Novosti Ukraina
      Ultimo aggiornamento: 19:05 24.05.2018
      19:05 24.05.2018

      A volte dobbiamo accettarlo e voltare pagina

      MIA Rossiya Segodnya, Sputnik e l'agenzia RIA Novosti Ukraina sono state incluse nell'elenco aggiornato delle sanzioni di Kiev, pubblicato giovedì sul sito web del presidente del paese, Petr Poroshenko.

    • Nessuna traccia russa, tutto MADE IN USA
      Ultimo aggiornamento: 15:52 23.05.2018
      15:52 23.05.2018

      Spionaggio MADE IN USA

      Il presidente USA Donald Trump ha affermato che l’infiltrato dell’FBI, che ha lavorato nel suo staff elettorale nel 2016, non ha trovato nessuna collusione con la Russia.

    • Gli USA hanno promesso di ripristinare la democrazia in Venezuela
      Ultimo aggiornamento: 22:02 22.05.2018
      22:02 22.05.2018

      Una promessa è una promessa

      Gli USA in breve tempo prenderanno misure economiche e diplomatiche per "ripristinare la democrazia" in Venezuela, ha detto il segretario di stato Mike Pompeo.